Arabia Saudita, Bahrein, Emirati Arabi ed Egitto isolano il Qatar: aiuta i terroristi

I quattro paesi hanno chiuso le frontiere con l’emirato e hanno dato tempo 48 ore ai diplomatici qatarioti per lasciare le nazioni ospitanti: soluzione adottata per “proteggere la sicurezza nazionale dai pericoli del terrorismo e dell'estremismo”

Arabia Saudita, Bahrein, Emirati Arabi ed Egitto isolano il Qatar: aiuta i terroristi

Foto LaPresse

“Il Qatar supporta gruppi terroristici tra cui lo Stato islamico”, denunciano da Riad. “Sostengono, finanziano e abbracciano il terrorismo, l’estremismo e le organizzazioni sovversive, destabilizzando tutto il medio oriente” fa eco Abu Dhabi. Da questa mattina Arabia Saudita, Bahrein, Emirati Arabi ed Egitto hanno deciso di rompere i rapporti diplomatici con il Qatar. I quattro paesi hanno chiuso le frontiere, sia aeree che terrestri, con l’emirato e hanno dato tempo 48 ore ai diplomatici qatarioti per lasciare le nazioni ospitanti: soluzione adottata per “proteggere la sicurezza nazionale dai pericoli del terrorismo e dell'estremismo”, hanno dichiarato funzionari sauditi alla BBC. Il Qatar è stato anche espulso dalla coalizione che sta intervenendo militarmente nello Yemen.

 

La decisione è stata presa dai quattro paesi due settimane dopo che gli stessi avevano bloccato i siti qatarioti e avevano chiesto all’emiro Tamin bin Hamad al Thani un contributo maggiore nella lotta al terrorismo. L’emiro aveva risposto criticando la retorica anti-iraniana dei suoi vicini del Golfo.

 

Il Segretario di Stato americano Rex Tillerson, parlando a Sydney, ha esortato i paesi a risolvere le loro differenze attraverso il dialogo.

 

Potrebbero essere a rischio le fasi finali della Coppa del Mondo che si dovrebbe disputare nella penisola araba nel 2022.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • gianni.rapetti

    05 Giugno 2017 - 11:11

    Ottimo inizio. Proseguirei con lo spostare i mondiali di calcio del 2022 in altra sede.

    Report

    Rispondi

    • tamaramerisi@gmail.com

      tamaramerisi

      05 Giugno 2017 - 12:12

      Propongo gli Stati Uniti d'America, possibilmente non la California, ma il Nebraska? Ancora meglio sarebbero le Filippine, prima che diventino un califfato islamico.

      Report

      Rispondi

  • direzione

    05 Giugno 2017 - 09:09

    E se la nuova politica di Trump aiutasse a chiarire le posizioni dei vari Stati sul terrorismo e quindi cominciare a risolvere il problema con l’abbandono dell’impossibile “vogliamoci tutti bene” ? E l’Italia cosa farà con i suoi rapporti privilegiati con il Qatar che prevedono anche investimenti vari nel nostro territorio ?

    Report

    Rispondi

  • Giovanni Attinà

    05 Giugno 2017 - 09:09

    Finalmente qualcosa si muove nel mondo arabo. Isolare il Qatar dovrebbe essere un impegno di tutte le nazioni. Con chi finanzia il terrorismo non ci possono essere relazioni. C'è da sperare che anche l'Italia faccia chiarezza sui rapporti di affari con questo Stato arabo.

    Report

    Rispondi

  • tamaramerisi@gmail.com

    tamaramerisi

    05 Giugno 2017 - 09:09

    E poi si dice quel che si dice, di Trump.

    Report

    Rispondi

Servizi