In Afghanistan una sede della tv di stato è stata assaltata da uomini armati

Neutralizzato il commando suicida che ha attaccato l'edificio di Jalalabad. Sei morti

In Afghanistan una sede della tv di stato è stata assaltata da uomini armati

Forze di sicurezza afgane all'esterno dell'edificio della tv pubblica a Jalalabad

In Afghanistan un gruppo di uomini armati di kalashnikov e con giubbotti riempiti di esplosivo ha fatto irruzione nel palazzo che ospita la televisione di stato RTA, vicino alla sede del governatorato provinciale. L'assalto all'edificio, che si trova nella città orientale di Jalalabad si è concluso con l'intervento dell'esercito, che ha impiegato diverso tempo per neutralizzare gli assalitori, mentre decine di giornalisti erano all'interno. Due di loro si sono fatti esplodere quasi subito mentre altri due uomini hanno continuato a sparare contro i militari. In totale i morti sono sei, tre dei quali membri del gruppo di assalitori, e i feriti sono 16. 

 

Secondo il portavoce del governatore della provincia, Attaullah Khughyani, "chi siano e quale sia l'obiettivo (degli assalitori, ndr) non è ancora chiaro".

 

Jalalabad è la capitale della provincia orientale di Nangarhar, al confine col Pakistan, dove sono insediati combattenti di Khorasan, affiliati dello Stato islamico, e dei talebani.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi