Blair scatenatissimo scandisce il ritmo sulla Brexit né-di-destra-né-di-sinistra

In vista delle elezioni dell'8 giugno l'ex premier sta cercando di portare avanti la linea che non si deve accettare un'uscita “a ogni costo”. Ma la May gli ha rubato il tempo

Blair scatenatissimo scandisce il ritmo sulla Brexit né-di-destra-né-di-sinistra

Tony Blair (LaPresse)

Milano. La Brexit ha vinto, gli inglesi ripetono di non aver cambiato poi troppo idea, chi era per il Leave continua a esserlo, gli altri continuano a disperarsi, ma non è detto che si debba anche accettare, assieme alla sacrosanta volontà popolare, una Brexit “a ogni costo”. C’è Brexit e Brexit, insomma, questo è il punto che, scatenatissimo, Tony Blair sta cercando di portare avanti in vista delle elezioni inglesi dell’8 giugno.   Il premier Theresa May, una che i...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • luigi.desa

    26 Aprile 2017 - 16:04

    Blair da quando è stato accusato di guerrafondaio e volevano processarlo per crimini contro l'umanità è divenuto pensiorosamente corretto.

    Report

    Rispondi

  • Nambikwara

    Nambikwara

    26 Aprile 2017 - 14:02

    Blair chi? Ah lo sciupafemmine cinesi.

    Report

    Rispondi

Servizi