Ecco perché solo Trump vuole la guerra con la Corea del nord

Qualunque cosa succeda sabato, sono a rischio la sopravvivenza della Corea del sud e le alleanze dell'America nel Pacifico

Giulia Pompili

Email:

pompili@ilfoglio.it

Ecco perché solo Trump vuole la guerra con la Corea del nord

Kim Jong Un alla cerimonia apertura di un complesso residenziale a Pyongyang (foto LaPresse)

Registrati per continuare a leggere

La registrazione è gratuita e
consente la lettura
degli articoli
in esclusiva del Foglio
per una settimana.

Se sei già abbonato, ACCEDI.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • tamaramerisi@gmail.com

    tamaramerisi

    28 Aprile 2017 - 10:10

    Per me la Korea è un test necessario e utile. Per stringere il cerchio e ristabilire una credibile deterrenza su Iran e Russia. Si tratta di dimostrare la superiorità tecnologica militare USA (quindi NATO) distruggendo la minaccia koreana, se alzerà il dito mignolo. Seguirà un rafforzamento, e non una crisi, delle alleanze nel Pacifico. Non è tempo questo di avere PAURA, semmai quello di DIFENDERE l'umanità dai mostri, che altrimenti crescono. La Korea del Nord è un immenso GULAG!

    Report

    Rispondi

  • lupimor@gmail.com

    lupimor

    15 Aprile 2017 - 23:11

    Fare il giornalista è mestiere ambito ma ingrato: se ci sono fatti deve "interpretarli", il come dipende da lui e dal suo editore, se ancora non ci sono deve, necessariamente, fare ipotesi, analisi, congetture. Sempre in sintonia coi "come" citati prima. Niente di anomalo: la stampa libera non può essere imparziale, asettica. Quella di regime neppure. Ogni Redazione ha i suoi obiettivi. Poi, Giulia è brava di suo. Dico la mia: i dittatori come Assad e Kim e, a loro tempo Castro e Menghistu, sono protetti, massimamente, dal costo che le democrazie o le para democrazie dovrebbero pagare all'intreccio dei loro rapporti e interessi geopolitici. Comprensibile, ma l'etica lasciamola fuori. Infatti per Gheddafi fu altra musica.

    Report

    Rispondi

  • luigi.desa

    15 Aprile 2017 - 00:12

    Giulia Pompili fa ottimamente il suo mestiere quello di giornalista-E quale è il mestiere del giornalista ? Leggo la rassegna stampa dal 1948 ( dal 1977 quella internazionale ) e ancora non ho capito bene quale sia il mestiere del giornalista . Ma il Fondatore e i Foglianti me gustano mucho. Insisto Donald è un mattocchio .Non va oltre le sparate auto-celebrative. Scommettiamo ?

    Report

    Rispondi

Servizi