Il ciclone Debbie si abbatte sull'Australia

C'è anche uno squalo toro, spiaggiato vicino a una pozzanghera nella cittadina di Ayr, nella scia del ciclone Debbie, che ha colpito il Queensland negli ultimi giorni

C'è anche uno squalo toro - spiaggiato vicino a una pozzanghera nella cittadina di Ayr - nella scia del ciclone Debbie, che ha colpito il Queensland negli ultimi giorni: le popolazioni dello Stato australiano, con l'aiuto dei servizi di soccorso e dei militari, cominciano ad affrontare gli enormi danni provocati dal ciclone che si è abbattuto sulla costa nordest del continente con venti fino a 220 km l'ora e piogge torrenziali fino a 500 mm. I residenti sono usciti mercoledì dalle loro abitazioni ed hanno trovato intere sezioni dei tetti sparse sul terreno, strade bloccate da alberi e piloni della luce abbattuti e battelli schiantati contro gli scogli.

Nuove leadership della nazione

Il partito della nazione si è infranto contro la diga del referendum ma i leader trasversali continuano a moltiplicarsi e possono avere un futuro nell’Italia in cerca di alternative al cabaret. Cosa ci dicono le storie di Calenda e Minniti

La perturbazione si dirige ora verso l'interno con minore intensità ma causando estese inondazioni ed esondazioni di fiumi. Non si hanno finora notizie di morti e i casi conosciuti di feriti gravi sono ancora pochi, ma diverse comunità rimangono isolate. Sono stati tratti in salvo diversi automobilisti rimasti intrappolati nelle acque alluvionali e due pescatori la cui barca si era rovesciata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi