L'offensiva di Mosul entra nella seconda fase

È iniziata, dopo due settimane di “pausa”, la seconda fase delle operazioni militari per liberare la parte orientale di Mosul dallo Stato islamico. Secondo il premier iracheno Haider al Abadi servono ancora "tre mesi per eliminare l'Is" dall'Iraq. Fonti della sicurezza hanno riferito ad Agenzia Nova che i militari hanno liberato finora 40 distretti di Mosul est su un totale di 56. Martedì sera, 27 dicembre, è stato distrutto l'ultimo ponte che collegava le due sponde del fiume Tigri alla roccaforte irachena dello Stato islamico: i jihadisti nella parte orientale della città ora si trovano isolati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi