Messico, le macerie dopo la strage al mercato pirotecnico di Tultepec

Una serie di esplosioni a catena in un mercato di fuochi d'artificio a Tultepec, a circa 50 chilometri dalla capitale Città del Messico, ha provocato mercoledì 21 dicembre almeno 36 morti e decine di feriti. Le proporzioni della tragedia sono notevoli perché il mercato di San Pablito, di cui non è rimasto più nulla dopo che le fiamme sono state domate, è una vera e propria attrazione turistica, specialmente a pochi giorni dalle festività.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi