La proposta segreta slovacca che preoccupa Roma

Un documento di cui il Foglio è entrato in possesso parla di un sistema di allocazione dei migranti su base volontaria

La proposta segreta slovacca che preoccupa Roma
Bruxelles. Al Vertice europeo di giovedì, Paolo Gentiloni è uscito sconfitto da un confronto con la cancelliera tedesca, Angela Merkel, che a prima vista ha del paradossale. Pur denunciando la “lentezza” della risposta dell’Unione europea alla crisi dei migranti, il presidente del Consiglio italiano ha dato battaglia per evitare che le conclusioni fissassero una scadenza per trovare un consenso sulla riforma di Dublino, che dovrebbe sancire definitivamente il principio della solidarietà. Fatica inutile. Merkel, che aveva inizialmente spinto per un...

Registrati per continuare a leggere

La registrazione è gratuita e
consente la lettura
degli articoli
in esclusiva del Foglio
per una settimana.

Se sei già abbonato, ACCEDI.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi