Ora anche l'Egitto dice che sul volo EgyptAir c'era dell'esplosivo

Nuove prove nell’incidente del MS804 precipitato a maggio nel Mediterraneo. Sarà aperta un’indagine penale con l’ipotesi di una bomba piazzata a bordo dell'aereo

egyptair volo aereo incidente

Un Airbus dell'EgyptAir

Si aggiunge un tassello al mistero del volo MS804 di Egyptair diretto da Parigi al Cairo. Nella notte del 19 maggio scorso l’aereo è precipitato nel Mediterraneo e ha provocato la morte di tutti i 66 passeggeri, tra cui 15 cittadini francesi. "Le indagini forensi hanno trovato tracce di esplosivo su alcuni resti delle vittime”, scrive in un comunicato la commissione d'inchiesta egiziana. Gli investigatori francesi avevano già trovato residui di materiale esplosivo sui detriti del velivolo ma, come riferiva il quotidiano Figaro citando una fonte vicina alle indagini, sarebbe stato loro impedito di esaminare i reperti in dettaglio. Ora il ministero dei Trasporti egiziano ha dichiarato che sarà aperta un’indagine penale con l’ipotesi di una bomba piazzata a bordo del volo.

 

Virate smentite ed esplosioni non confermate. Cosa non torna a proposito del disastro dell'EgyptAir

Le autorità egiziane contraddicono quelle greche: "Nessun cambiamento di rotta prima di precipitare". Un medico forense del Cairo parla di "probabile esplosione in volo". Ma il portavoce del ministero della Giustizia egiziano chiarisce che non ci sono tracce di esplosivo

   
I dati provenienti dalle scatole nere dell’Airbus A320 suggerivano la presenza di fuoco appena dietro la cabina di pilotaggio, di un forte calore e fumo nero e denso. La causa dello schianto era rimasta tuttavia poco chiara. Non è stata fatta nessuna chiamata di soccorso né i dati radar suggeriscono che l'aereo abbia virato prima di colpire l'acqua. Eppure il registratore vocale della cabina di guida rivela che i piloti hanno tentato di spegnere un incendio. Il relitto recuperato mostra inoltre segni di danni causati dal calore e c'è fuliggine nella sezione frontale del jet. Anche se gli inquirenti avevano subito ipotizzato potesse trattarsi di un atto di terrorismo, nessun gruppo ha tuttora rivendicato l’attentato.

  



 

Per le autorità francesi non c’era prova che l’incidente fosse stato provocato da un atto terroristico e l’indagine inizialmente ha seguito la pista dell’omicidio colposo. Giovedì Agnes Thibault-Lecuivre, dall'ufficio del pubblico ministero, ha dichiarato che tutto potrebbe cambiare ora che sono emerse le prove di un'esplosione.

  

L'incidente dell’EgyptAir MS804 è avvenuto sette mesi dopo che un aereo russo è stato abbattuto da una bomba sopra la penisola egiziana del Sinai, uccidendo tutte le 224 persone a bordo. In quel caso il gruppo Stato islamico aveva rivendicato l'attacco.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi