In Brasile il Senato approva l'austerity. E a Brasilia i manifestanti si scontrano con la polizia

Il programma del governo carioca prevede un congelamento della spesa per un ventennio

Nella notte il Senato brasiliano ha approvato l'annunciato programma di austerità con il quale il governo proverà mettere in ordine le finanze del Paese. All'annuncio però si sono scatenati violenti scontri tra polizia e manifestanti fuori dal parlamento della capitale carioca.

Il programma, che prevede un congelamento della spesa per un ventennio, è stato approvato con 61 voti favorevoli e 14 contrari. La misura dovrà ancora essere sottoposta a una seconda votazione prima di diventare legge.

I manifestanti a Brasilia hanno espresso i timori di alcuni settori della società civile che con l'austerità possano solo peggiorare le condizioni di interi strati della popolazione che soffrono già per una profonda recessione. La polizia in assetto antisommossa è intervenuta sparando granate assordanti e gas lacrimogeni. Squadre di agenti hanno caricato alcuni manifestanti, che hanno lanciato oggetti contro la polizia, rovesciato una macchina e dato alle fiamme altre due vetture.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Massimo

    30 Novembre 2016 - 18:06

    Ma guarda un po'... ecco a cosa giovava la destituzione della Roussef ! ( ma era evidente , bastava riconoscere la parte di popolazione che ne chiedeva la caduta ) Austerity , che affama la maggior parte della gente normale ( Germania docet ) a tutto vantaggio di chi pensa solo ai propri tornaconto da una posizione di potere !

    Report

    Rispondi

  • marco.ullasci@gmail.com

    marco.ullasci

    30 Novembre 2016 - 13:01

    Da noi per un G8 qualsiasi combinano ben di peggio.

    Report

    Rispondi

Servizi