Lusso ergo sum

La supremazia di Milano spiegata con i metri quadrati dedicati all’alta moda

Lusso ergo sum

Foto LaPresse

Conta il pil, d’accordo; e la conferma venuta ieri dall’Istat di un quarto trimestre di crescita in Italia dello 0,5 per cento (1,8 su base annua, 1,5 previsto a fine 2017) non può che rallegrare. Ma la statistica non è tutto, ci sono anche le tendenze, lo stile di vita, gli investimenti e la loro qualità. Il bello, anzi il lusso. Farà magari vibrare di orrore e riprovazione i pauperisti e gli aficionados delle teorie della diseguaglianza sociali, i fautori...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi