L'assurda ossessione per il "risparmio"

La parabola degli italiani formichine stride con l’urgenza d’imparare a investire

L'assurda ossessione per il "risparmio"

Foto LaPresse

Quando si parla di risparmio i termini più gettonati sono “paura”, “insicurezza”, “sfiducia”. Non è andata diversamente per l’indagine Acri-Ipsos 2017 presentata alla Giornata del risparmio martedì. Eppure le cifre dicono il contrario: a fine anno il patrimonio finanziario delle famiglie sarà di 4.200 miliardi, 80 in più che nel 2016. E ben 700 rispetto all’annus horribilis 2011. E’ probabile che tra dodici mesi, quando la Banca d’Italia tirerà le somme, scopriremo un risparmio privato non solo tornato ai livelli...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi