Debunking pensionistico

Quante false notizie sulla vessazione dei pensionati italiani, che se la cavano

Debunking pensionistico
Sopprimere la riforma Fornero delle pensioni”. Arrivano le elezioni e riecco Maurizio Landini: appena mollata la segreteria della Fiom, anziché occuparsi dell’industria che ha ripreso a tirare, Landini si butta sul grande classico delle pensioni, in buona compagnia: dal fronte sovranista Lega-Fratelli d’Italia-M5s, alla gauche di Mdp. Mentre pare uscito dalla manovra 2018 il blocco dell’innalzamento di cinque mesi dell’età pensionabile chiesto da Susanna Camusso. Costerebbe 14 miliardi l’anno fino al 2021, e da lì a salire. Eppure se c’è...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • lorenzo tocco

    lorenzo tocco

    14 Settembre 2017 - 10:10

    Un po' di tempo fa era apparsa una stima di Boeri, presidente INPS, su quanto sarebbe costato (ma in realtà sarebbero mancati risparmi, essendo la legge Fornero non ancora a regime) il blocco dell'età pensionabile a 67 anni: 141 miliardi da qui al 2035, quindi 141/17 = 8,3 miliardi l'anno. Pareva una cifra molto esagerata e ci furono molti articoli che la contestavano. Ora si apprende che il blocco costerebbe "14 miliardi l’anno fino al 2021, e da lì a salire", quindi rapportato al 2035 e tralasciando il "salire", 238 miliardi come minimo. Ragazzi, mettetevi d'accordo: ci sono quasi 100 miliardi di differenza (sarà l'inflazione che ha ripreso a correre?). Che credibilità ha chi pubblica queste nuove cifre (prese da chi o da dove non si sa) quando già erano considerate poco attendibili quelle fornite da Boeri?

    Report

    Rispondi

Servizi