Valide ragioni per aprire Fincantieri al mercato e all'Europa

Andrebbe incoraggiata sia la ripresa del processo di privatizzazione sia la collaborazione con la Francia

Valide ragioni per aprire Fincantieri al mercato e all'Europa
La disputa tra Fincantieri e il governo francese per la società Stx France che controlla i cantieri oceanici di Saint-Nazaire si presta a diverse chiavi di lettura. Nessuna, mi pare, giustifica l’anti-macronismo che oramai sembra essere diventato il leit motiv di molta stampa italiana. Il Foglio in questi giorni si è invece soffermato sul tema della discutibile affidabilità dell’azionista pubblico italiano della Fincantieri, suggerendo dunque di tentare nuovamente la strada privatizzazione. Dopo il tentativo non entusiasmante della quotazione in Borsa...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, REGISTRATI e scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Nambikwara

    Nambikwara

    02 Agosto 2017 - 11:11

    Fincantieri è una delle poche aziende italiane in salute24nuove navi in budget acquisite contro le11del cantiere francese e prima venduto ai norvegesi, quindi ai sud coreani con quote maggioritarie.Quindi quote fifty-fifty per l'Italia?e perchè?Parlando di business certamente 24+11 sono 35 navi, anni di lavoro per un pool europeo della cantieristica, senza contare i budget in"cascata"per tutto il business della Nautica italiana e, anche francese ( concorrenti strategicamente e vincente quella italiana .Siamo stati "sciocchini" nel passato? Neanche tanto se pensiamo che a ogni acquisizione straniera in Italia entrano nuove conoscenze e investimenti (pensiamo ai giapponesi entrati nella Breda).Bene se lo siamo stati(sciocchini)qualche volta, rifare gli stessi errori sarebbe madornale oppure"Orfini docet"pensare a ripicche su Telecom:vedo che anche Lei"parla"di antimacronismo e,per giunta, lo"pensa"come il gemello dell'antirenzismo: sciocchezze affari e sentimenti sono un antinomia.

    Report

    Rispondi

  • mrebagliati

    02 Agosto 2017 - 11:11

    Se siamo europeisti ci dovrebbe anche essere un qualche indice di reciprocità. Altrimenti dichiariamo pubblicamente la nostra incapacità lasciando agli altri di acquistare tutte le nostre aziende . Siamo in presenza di un accordo con il governo francese che da a Fincantieri la maggioranza dei cantieri Stx e non trovo alcun motivo valido per rinunciarvi.Gli altri possono proteggere le loro aziende e noi no ?. Ottenuto il 50:50 è poi facilissimo chiedere l' alternanza del comando.Fa benissimo il ministro Calenda a rifiutare questa alternativa troppo diversa dagli accordi presi in precedenza co il governo francese. Dobbiamo mettere sul piatto anche la possibilità di ridiscutere altri accordi che ci vedono in posizioni subalterne senza escludere Airbus dove addirittura non siamo presenti. Finiamola dì pensare che siamo sempre i peggiori

    Report

    Rispondi

  • lorenzolodigiani

    02 Agosto 2017 - 10:10

    Finalmente una disamina razionale della questione legata al caso Fincantieri - Stx France che si discosta dalla cronaca vittimistica cavalcata da molta stampa, dalle televisioni e dalla politica. . La proposta francese da un controllo paritario fra i due paesi va presa in considerazione dal nostro governo (probabilmente lo sara') , pur tenendo conto dei limiti e delle difficoltà' che potrebbe comportare. A discutibili comportamenti italiani, riguardanti la difesa di imprese strategiche, non si può' pretendere una reciprocita' da parte francese. Resta, poi, il fatto della parxiale privatizzazione di Fincantieri. Il discorso si complica, i tempi si allungano , andremo a finire nel lungo periodo, quello in cui saremo tutti morti.

    Report

    Rispondi

  • fguidotti

    02 Agosto 2017 - 09:09

    Se Fincantieri operasse in un mercato ideale e perfetto, la proposta potrebbe anche avere un senso. Dovendo la stessa operare nel mercato reale, limitandoci alla sola Europa, dove esiste una Germania con l’intero stato al servizio del sistema economico industriale, ed una Francia dove l’intero sistema economico industriale è al servizio dello stato, fare quanto proposto significa ripetere gli stessi tragici errori del passato. Einstein affermava che la follia è continuare a fare sempre la stessa cosa più e più volte, aspettandosi un risultato diverso.

    Report

    Rispondi

Servizi