Marchionne guida ancora sicuro ma l'auto tradizionale è sotto stress

Dall'America alla Germania, l’ostilità contro l’auto così come è stata concepita e prodotta da più di un secolo è un dato di fatto a livello planetario

Marchionne guida ancora sicuro ma l'auto tradizionale è sotto stress

Sergio Marchionne (foto LaPresse)

Milano. Vendere meno, guadagnare di più. Sergio Marchionne è riuscito ancora una volta a trovar la quadratura del cerchio e ad evitare, per ora, di subire i contraccolpi della frenata del mercato americano, che ha colpito i fratelli maggiori di Detroit: Gm, che registra un forte calo dei profitti a metà anno (meno 42 per cento) e la stessa Ford che si salva solo grazie all’euro forte che ha sostenuto i profitti delle attività europee, le stesse che hanno reso...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, REGISTRATI e scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi