Brutta aria a Siracusa

Sequestrato il polo petrolchimico per inquinamento, malodori e malumori

Brutta aria a Siracusa

Il petrolchimico di Siracusa

Su richiesta della procura, il gip di Siracusa ha disposto il sequestro preventivo di due impianti industriali, lo stabilimento Esso e gli stabilimenti Isab, per inquinamento dell’aria. L’inchiesta su uno dei poli petrolchimici più importanti d’Europa è iniziata due anni fa e si è avvalsa della consulenza tecnica di navigati esperti di queste faccende. Un pool di sostituti, coordinati dal capo della procura Francesco Paolo Giordano, ha riscontrato un “significativo contributo al peggioramento della qualità dell’aria dovuto alle emissioni degli...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, REGISTRATI e scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Nambikwara

    Nambikwara

    25 Luglio 2017 - 15:03

    "consulenza di navigati esperti": più che esperti..navigati. La stessa storia dei termovalorizzatori: in Italia no no no a Berlino e Vienna ( all'interno delle città) si si si e guadagnano, anche, con i rifiuti di Napoli ( città ricchissima e ho detto tutto). Conosco molto bene il Polo, quasta storia va avanti da decenni......altro che ultimi 2 anni.

    Report

    Rispondi

  • guido.valota

    24 Luglio 2017 - 20:08

    Massì, chiudete anche questa. Tanto il sussidio di cittadinanza ve lo dovremo pagare comunque.

    Report

    Rispondi

Servizi