La bolla Fantasy che non scoppia mai

Dietro l’euforia per i titoli tecnologici c’è la saldatura con l’economia reale

La bolla Fantasy che non scoppia mai

New York Stock Exchange (foto LaPresse)

L’euforia dei titoli tecnologici sui listini americani è diventata il termometro della propensione al rischio e ciò cui gli analisti guardano per capire se il mercato è di fronte a una nuova bolla finanziaria. La banca americana Citi ha coniato un acronimo per indicare i titoli sotto osservazione, “Fantasy”: il social network Facebook, il portale di e-commerce Amazon, il produttore di microprocessori Nvidia, la più famosa casa di auto elettriche Tesla, la conglomerata di Google, Alphabet, il fornitore di software...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, REGISTRATI e scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi