Zingales folie

Il maître à penser del peronismo anti-euro avvia sul Sole 24 Ore un personale dibattito sull’Italexit

Zingales folie

Foto LaPresse/Federico Bernini

Roma. Luigi Zingales, l’economista della Chicago Booth School of Economics che Beppe Grillo vuole arruolare tra i maître à penser del peronismo anti-euro, facendo circolare l’idea che concorra alle primarie da ministro con personalità tipo Alberto Bagnai, Alberto Galloni e Marcello Minenna (quest’ultimo nonostante il licenziamento da assessore di Virginia Raggi). Zingales che finora un po’ si è schermito un po’ ha ricambiato – sul blog del capo è tuttora in evidenza un suo contributo video-testo dal titolo “Europa o...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, REGISTRATI e scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • mr.antoniocolombo

    18 Aprile 2017 - 17:05

    Perchè stroncare l'iniziativa senza appello? A prescindere dalla impossibilità di indire un referendum su accordi internazionali come prevede la costituzione, penso che sia meglio una discussione ordinata che il mercato delle vacche alla Salvini o Grillo. Se poi il Professore vuole giocare sporco facendo passare l'idea che con una ipotetica l'uscita avremo l'Eden in Italia, lo stesso metodo proposto dovrebbe permettere di stanare il gioco sporco con elementi oggettivi.

    Report

    Rispondi

Servizi