Ora è ufficiale: Profumo guiderà Leonardo

Il ministero del Tesoro pubblica le liste per il rinnovo dei vertici delle società partecipate. L'ex banchiere al posto di Moretti, Del Fante (Terna) sostituisce Caio a Poste, confermati Descalzi (Eni) e Starace (Enel)

Ora è ufficiale: Profumo guiderà Leonardo

Alessandro Profumo (foto LaPresse)

Ora è ufficiale sarà l'ex banchiere Alessandro Profumo a guidare Leonardo (ex Finmeccanica) nei prossimi tre anni prendendo il posto dell'attuale amministratore delegato Mauro Moretti. Dopo giorni di indiscrezioni il ministero del Tesoro ha ufficializzato le nomine delle partecipate pubbliche. Passa invece da Terna a Poste Matteo del Fante, che andrà a sostituire Francesco Caio. E proprio Terna resta l'unica azienda al momento senza vertici visto che, come sottolinea il comunicato del ministero, "le nomine spettano al Consiglio di Amministrazione della Cassa depositi e prestiti".

Per sostituire Del Fante il nome in pole position sarebbe quello di Alberto Irace da Acea. Confermati invece i vertici di Enel ed Eni.

 

Profumo di tramonto

Che fine ha fatto il grande banchiere della sinistra? Mr. Arrogance è caduto di nuovo dall’altare. Ma (forse) non mangerà la polvere.

 

Ecco nel dettaglio le liste di Via XX Settembre che verranno depositate presso la sede delle società Enav, Enel, Eni, Leonardo, Poste Italiane in vista del rinnovo delle cariche che avverrà con le prossime assemblee degli azionisti per l’approvazione del bilancio al 31 dicembre 2016.

 

Enav S.p.A. (assemblea convocata per il 28 aprile 2017, il Ministero è titolare del 53,37% del capitale):

1. Roberto Scaramella
2. Roberta Neri
3. Giuseppe Acierno
4. Maria Teresa Di Matteo
5. Nicola Maione
6. Mario Vinzia

 

Enel S.p.A. (assemblea convocata per il 4 maggio 2017, il Ministero è titolare del 23,58% del capitale):

1. Patrizia Grieco
2. Francesco Starace
3. Alfredo Antoniozzi
4. Alberto Bianchi
5. Paola Girdinio
6. Alberto Pera

 

Eni S.p.A. (assemblea convocata per il 13 aprile 2017, il Ministero è titolare del 4,34% del capitale e per il tramite di Cassa Depositi e Prestiti di un ulteriore 25,76%:

Consiglio di Amministrazione
1. Emma Marcegaglia
2. Claudio Descalzi
3. Andrea Gemma
4. Diva Moriani
5. Fabrizio Pagani
6. Domenico Trombone

Collegio Sindacale
1. Paola Camagni (Sindaco effettivo)
2. Andrea Parolini (Sindaco effettivo)
3. Marco Seracini (Sindaco effettivo)
4. Stefania Bettoni (Sindaco supplente)
5. Stefano Sarubbi (Sindaco supplente)

 

Leonardo S.p.A. (assemblea convocata per il 2 e 16 maggio in sede ordinaria e il 2, 3 e 16 maggio in sede straordinaria, il Ministero è titolare del 30,20% del capitale):

1. Giovanni De Gennaro
2. Alessandro Profumo
3. Guido Alpa
4. Luca Bader
5. Marina Calderone
6. Marta Dassù
7. Fabrizio Landi

 

Poste Italiane S.p.A. (assemblea convocata per il 27 aprile 2017, il Ministero è titolare del 29,30% del capitale e attraverso Cassa Depositi e Prestiti di una ulteriore quota del 35%):

1. Bianca Maria Farina
2. Matteo Del Fante
3. Carlo Cerami
4. Antonella Guglielmetti
5. Francesca Isgrò
6. Roberto Rao

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Giovanni Attinà

    18 Marzo 2017 - 18:06

    Sulla scelta di Profumo ho ampi dubbi, visto i suoi trascorsi nel mondo bancario dove tra l'altro è stato liquidato con compenso scandalaso, ma è andato a votare le primarie del Pd facendo la fila e questo lo porta ad essere sponsorizzato da questo partito.

    Report

    Rispondi

Servizi