La Panda lascerà Pomigliano, dice Marchionne

Per l'ad di Fca la fabbrica campana è "capace di fare macchine molto più complesse". Nessuna novità sulla possibile intesa con General Motors

La Panda lascerà Pomigliano, dice Marchionne

Sergio Marchionne (foto LaPresse)

La Panda lascerà Pomigliano. Non in tempi brevissimi, ma “intorno al 2019-2020”. Lo ha annunciato al Salone dell'auto di Ginevra l'amministratore delegato di Fca Sergio Marchionne. Non si tratta di un declassamento, ha spiegato, piuttosto di un avanzamento di grado: “Pomigliano è capace di fare macchine molto più complesse della Panda. La strada per vivere nella globalizzazione è nella creazione di marchi globali come Jeep e marchi iconici e premium come Alfa e Maserati”. In sostanza, il futuro occupazionale della fabbrica nelle idee dell'ad è legato alle vetture ad altissimo valore aggiunto, mentre la produzione della Panda dovrebbe trasferirsi in Polonia.

 

Tutto, comunque, resterà in pancia al gruppo: “Non venderemo nessun brand finché ci sarò io. Dopo potrete fare tutto quello che vorrete”. A proposito di un'intesa con General Motors, Marchionne ha detto: “Non chiudo mai nessuna porta, anche se è impossibile chiudere la porta con Gm perché non si è mai aperta. La mia idea sulla fusione con Gm rimane la stessa, anche se ora le sinergie sono un po' cambiate e quindi è meno desiderabile. Abbiamo perso il 20 per cento delle sinergie che potevano esistere con la fusione. Potrei riprovare e bussare a una porta qualsiasi e lo farei se fosse giusto per il business”.

 

La strada che porta Gm verso Fiat

C’è l’idea marchionnesca dell’Auto globale dietro al deal Psa-Opel

 

Intanto, però, la franco-cinese Psa ha acquisito la tedesca Opel per 1,3 miliardi di euro. “È un passo nella giusta direzione – ha commentato Marchionne - Capisco le ragioni che hanno portato a unire i due business. È un impegno a lungo termine per trovare benefici per entrambe. Un buon pacchetto, un buon accordo, anche se difficile da mettere insieme”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Skybolt

    07 Marzo 2017 - 14:02

    Ancora a bersi lo storytelling del Marchionne ? Semplicemente con i costi italiani la Panda fa poco margine, e questo è noto da anni. In Italia si possono produrre bene solo auto a margine più alto. Il nostro ha fiutato che la pacchia Jeep (produrre in Italia ed esportarla negli USA, come dice bene il Mario Sechi) è finita, e quindi si sta riposizionando. Solo che non c'è molto di rimasto da spostare a Pomigliano, la coperta è cortina. Chiuderà finalmente Mirafiori ?

    Report

    Rispondi

Servizi