Perché l'inchiesta tedesca su Fiat colpisce i modelli italiani più venduti in Germania

Nel 2016 il mercato dell'automobile è cresciuto del 6,8 per cento rispetto al 2015, il gruppo Fca del 14,4. I risultati positivi in suolo tedesco, le accuse di Berlino e il peso di 500 e Renegade nell'economia italiana

Perché l'inchiesta tedesca su Fiat colpisce i modelli italiani più venduti in Germania

Foto LaPresse

Il mercato dell’auto in Europa è cresciuto anche a dicembre. I dati dell’Acea, l'associazione dei costruttori europei, hanno indicato che in Europa nell’ultimo mese del 2016 sono state vendute 1 milione e 143 mila automobili, il 3 per cento in più rispetto al 2015. Nel complesso nell’anno appena concluso le nuove immatricolazioni sono state 14.641.356, con un incremento del 6,8 per cento rispetto ai dodici mesi precedenti.

Buoni i risultati fatti segnare da Fca che ha chiuso il 2016 con il 14,4 per cento in più di vendite rispetto al 2015, raggiungendo come gruppo il 6,7 per cento della quota di mercato (era al 6,2 per cento al termine del 2015). Grazie anche al successo di Jeep, più 19 per cento, e Alfa Romeo, più 16,4.

 

Nonostante il dieselgate il gruppo Volkswagen chiude l’anno positivamente, segnando un 3,3 per cento di incremento, grazie al buon andamento di Audi (+8.1 per cento), Skoda (+7.4) e Porsche (+4,1), che bilanciano il calo di 8 mila veicoli immatricolati a marchio Volkswagen, sceso del 4,3 per cento nel mercato domestico.

 

E proprio in territorio tedesco, dove ora il governo di Berlino ha chiesto all’Unione europea di richiamare alcuni modelli del gruppo guidato da Sergio Marchionne, Fca nel 2016 è cresciuto dell’8,7 per cento (terzo gruppo per incremento di immatricolazioni), grazie all’exploit di Fiat, secondo marchio a crescere di più in Germania (dopo Renault) per numero di veicoli venduti.

 

La richiesta del ministro dei Trasporti Alexander Dobrindt colpirebbe proprio i modelli di maggior successo del gruppo in Germania, ossia la Fiat 500, che tra il modello base e quello X ha venduto 25.752 modelli, e la Jeep Renegade, che delle 77mila auto immatricolate in Europa nel 2016 ne ha vendute 6.200 in Germania segnando un aumento del 38,2 per cento. Entrambi modelli sono entrati nella top ten di vendita per segmento d’automobile.

Se la richiesta del governo tedesco fosse accolta dall’Unione europea gravi sarebbero le ricadute anche per l’Italia. Se le Fiat 500 destinate al mercato tedesco infatti sono prodotte tutte nello stabilimento polacco di Tychy, le 500X e le Jeep Renegade sono invece costruite in quello di Melfi, in Basilicata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi