Aumentano i voucher: più 32,3 per cento rispetto al 2015

I dati diffusi oggi dall'Inps. Ma i buoni lavoro non sono il demonio, bensì uno strumento utile e sano per le Pmi

Voucher lavoro
Nel periodo gennaio-ottobre 2016 sono stati venduti 121,5 milioni di voucher destinati al pagamento delle prestazioni di lavoro accessorio, del valore nominale di 10 euro, con un incremento, rispetto ai primi dieci mesi del 2015, pari al 32,3 per cento. I dati diffusi dall'Inps nell'Osservatorio sul precariato, ricordando che nei primi dieci mesi del 2015, la crescita dell'utilizzo dei voucher, rispetto al 2014, era stata pari al 67,6 per cento. Ripubblichiamo un editoriale di sabato 17 dicembre, in difesa dei buoni lavoro.      Nessuno tocchi i...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi