Sì, la stretta della Fed può continuare

Il “tapering” di Yellen e di Draghi alla prova regina dell’inflazione

fed janet yellen

Janet Yellen (foto LaPresse)

Oggi la Federal reserve, la Banca centrale americana riunita da ieri, deciderà sull’aumento dei tassi d’interesse, e la presidente (filo-democratica) Janet Yellen, dopo l’elezione di Donald Trump, dovrebbe avere meno remore a rialzarli dagli 0,25 punti attuali a 0,5, annunciando un’ulteriore risalita nel 2017. Politica a parte, i presupposti ci sono tutti. L’economia americana cresce oltre le attese: a novembre i redditi personali sono aumentati dello 0,6 per cento, a ottobre l’inflazione annua dell’1,4. Soprattutto il pil del terzo trimestre...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, REGISTRATI e scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi