La Wto accusa l'Unione europea di aver dato aiuti di stato ad Airbus

Per l'Organizzazione mondiale del commercio alcuni stati membri hanno assicurato al costruttore europeo finanziamenti illegali pari a 5 miliardi per lo sviluppo del modello A350 XWB. Esulta il competitor americano Boeing: "Grande vittoria"
La Wto accusa l'Unione europea di aver dato aiuti di stato ad Airbus

Un modello dell'A350 XWB

Dopo l'interruzione delle trattive tra Bruxelles e Washington per il Ttip, si apre un nuovo capitolo tra le querelle commerciali tra Stati Uniti ed Europa. Secondo l'Organizzazione Mondiale del Commercio, l'Unione europea non ha eliminato, come avrebbe dovuto, miliardi di dollari di aiuti illegali, che si sommano a quelli illegali e già erogati per oltre 40 anni al costruttore di aeromobili Airbus. Si tratta dell'ultima puntata di una battaglia che si protrae da una dozzina d'anni e che vede su fronti opposti Airbus, il principale costruttore europeo di aeromobili con sede in Francia, e la rivale americana Boeing.
 

Invece che aggiustare il tiro rispetto ai 17 miliardi di dollari di sussidi forniti ad Airbus, spiega la World Trade Organization (WTO), gli stati membri dell'Ue hanno fornito nuovi aiuti illegali - presumibilmente di 5 miliardi di dollari - per il lancio del nuovo A350. "Sembra che l'A350 XWB non poteva essere lanciato e introdotto nel mercato senza aiuti", ha detto la WTO, convinta che nessun modello della flotta Airbus esisterebbe se l'azienda non avesse ricevuto aiuti illegali. La WTO, che ha sede a Ginevra, si riferisce in particolare agli aiuti stanziati da alcuni stati membri dell'Ue, come Germania, Francia e Spagna.

 

Per il rappresentante americano nell'organizzazione, Michael Froman, si tratta di una "grande vittoria, mentre per la Commissione europea le conclusioni sono "insoddisfacenti". L'esecutivo europeo ha annunciato in una nota che intende analizzare "nel dettaglio" il rapporto del Wto e ha replicato sottolineando che sia la Ue che gli Stati Uniti "hanno diritto di fare ricorso" senza tuttavia specificare il momento in cui sarà presa la decisione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi