Nessuna deroga alle regole sembra possibile prima di una piena Unione bancaria

Sdoganato l’intervento pubblico per risolvere (o tamponare) le crisi bancarie? Paradossi liberisti, vaccino anti bail-in, soluzione americana. Girotondo di idee.
Nessuna deroga alle regole sembra possibile prima di una piena Unione bancaria

Particolare dell'Eurotower, sede della Bce (foto LaPresse)

Si è messo in moto un meccanismo di comunicazione dei requisiti richiesti dalla Banca centrale europea e dalle agenzie finanziarie europee alle banche difficile da controllare. Occorrerebbe agire e parlare tenendo presente che non esistono solo le regole ma che c’è un mercato che opera in conseguenza ad esse.

 

Il credito è un tema sensibile che andrebbe trattato con responsabilità estrema e con cautela attraverso decisioni rapide e chiare come fecero gli Stati Uniti anni fa con i loro istituti. La regola del bail-in ha degli obiettivi positivi (cioè salvaguardare il contribuente) ma la sua applicazione in Europa presenta alcune lacune. Le regole del bail-in dovrebbe essere modificate a livello europeo, ma ciò sarà possibile, a mio parere, solo quando sarà completato il progetto di realizzazione del mercato unico bancario europeo.

 

Guido Rosa, Associazione italiana banche estere

 

Clicca qui per tornare al girotondo di opinioni

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi