I conteggi interni di Confindustria dicono che Boccia è in vantaggio su Vacchi

Il 31 marzo verrà scelto il nuovo presidente di Confindustria e la sfida, come sappiamo, è tra Vincenzo Boccia e Alberto Vacchi. I sondaggi, sull’elezione del successore di Squinzi, non esistono ma esistono i conteggi interni.  
I conteggi interni di Confindustria dicono che Boccia è in vantaggio su Vacchi

Il 31 marzo verrà scelto il nuovo presidente di Confindustria e la sfida, come sappiamo, è tra Vincenzo Boccia e Alberto Vacchi. I sondaggi, sull’elezione del successore di Squinzi, non esistono ma esistono i conteggi interni.

 

Secondo una ricostruzione del Foglio al momento sui 197 membri del Consiglio generale di Confindustria che si andranno e esprimere sul nuovo capo del sindacato degli imprenditori la situazione è grosso modo questa: 100 voti Boccia, 80 Vacchi, 17 incerti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi