Istat, a marzo aumenta il fatturato dell'industria. Calano gli ordini

Crescono rispettivamente dello 0,9 e 2,7 per cento su base tendenziale
Istat, a marzo aumenta il fatturato dell'industria. Calano gli ordini

foto LaPresse

Cresce il fatturato dell'industria a marzo registrando un aumento dell'1,3 per cento congiunturale, mentre gli ordinativi segnano una flessione pari allo 0,3 per cento, sempre su base mensile. Su base tendenziale, rileva l'Istat, segno positivo per entrambi, rispettivamente +0,9 per cento e +2,7 per cento. Gli ordini dell'industria sono saliti del 2,7 per cento tendenziale e nel trimestre sono diminuiti dello 0,1 per cento mentre il fatturato nello  stesso mese è salito dell'1,3 per cento congiunturale e del 4,2 per cento tendenziale, mentre nel primo trimestre è calato dello 0,5 per cento.

 

Per quanto riguarda gli ordini, l'Istat ha rilevato a marzo una componente interna ferma su mese (indice destagionalizzato) e in rialzo del 4,9 per cento tendenziale (indice grezzo), mentre nel trimestre l'aumento è stato dello 0,6 per cento. La componente estera, invece, è addirittura calata dello 0,5 per cento congiunturale e dello 0,3 per cento tendenziale e nel trimestre il calo è stato dell'1 per cento.

 

[**Video_box_2**]Per il fatturato si osserva un aumento dell'1 per cento su mese (indice destagionalizzato) della componente interna e del 2,1 per cento tendenziale (indice grezzo), ma nel trimestre resta il calo dell'1,8 per cento. La componente estera sale dell'1,9 per cento su mese e dell'8,5 per cento su anno, del 2,1 per cento nel trimestre.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi