Sono 76 mila le aziende pronte ad assumere, dice l'Inps

Boeri: "Sugli sgravi contrattuali ci sono i primi effetti positivi"
Sono 76 mila le aziende pronte ad assumere, dice l'Inps

Tito Boeri, presidente dell'Inps (foto LaPresse)

Sono state 76 mila le imprese che hanno fatto richiesta di usufruire della decontribuzione prevista dalla legge di stabilità per le nuove assunzioni a tempo indeterminato nei primi venti giorni di febbraio. Secondo il presidente dell'Inps, Vito Boeri, intervenuto durante una conferenza stampa per la firma della convenzione tra l'Inps e le parti sociali per la raccolta di dati sulla rappresentanza sindacale, "i primi dati sono incoraggianti. 76 mila imprese nei primi 20 giorni ha fatto richiesta, quindi le assunzioni potrebbero essere molte di più".

 

La legge di Stabilità per il 2015 permette, a fronte di un’assunzione stabile nel corso di quest’anno, di non pagare i contributi previdenziali per ben tre anni e con un tetto di 8.060 euro per ciascun dipendente. Tuttavia non è stato chiarito da Boeri quanti dei lavoratori interessati dalla revisione contrattuale provengano da uno status a tempo determinato o precario.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi