Il dilemma di Puigdemont, il Russiagate di Facebook e il nuovo trailer di Star Wars. Di cosa parlare stasera a cena

In esclusiva per noi Marco Alfieri seleziona e propone letture, spunti e idee per sapere quello che succede nel mondo.

 

Il dilemma di Puigdemont, il Russiagate di Facebook e il nuovo trailer di Star Wars. Di cosa parlare stasera a cena

foto LaPresse

Frase del giorno

 

“La vera minaccia per Facebook e Google non è la webtax, ma le rivelazioni sullo scandalo Russiagate…”

Gianni Riotta

 


  

Stato dell’Unione

 

Il dilemma del presidente catalano Carles Puigdemont e perchè Madrid ha comunque un problema di comunicazione sulla questione catalana. Non sempre le immagini ci dicono la verità, ma in questa èra bisogna saperle usare. Intanto spunta un piano segreto per la secessione (potenza delle perquisizioni)!

 

Come in Germania vedono e vivono il tema della Brexit (come un processo più che un’ossessione).

 

Per la cronaca, l’Olanda ha finalmente un governo dopo 208 giorni di colloqui e consultazioni (anche se nessuno se n’era accorto, per la verità).  

 

Un’inchiesta spiega perché all’islam in Francia tutto è perdonato. L’accusa di islamofobia è un’arma. Judith Waintraub ci spiega come la gauche ha sviluppato una “cultura delle scuse…”

 

La dichiarazione di guerra di Bruxelles alla grande distribuzione (Tesco, Sainsbury, Carrefour etc): esistono anche le ragioni degli agricoltori…!

  

Altri mondi

 

America oggi. La verità è che a Facebook sta scappando di mano la vicenda del Russigate e dei contenuti elettorali a pagamento orchestrati da Mosca; come funziona(va) la tecnica di persuasione messa in atto dai russi; e perché rischia di finire in un flop, come già successo sull’Obamacare, il tentativo della Casa Bianca e dei repubblicani di rottamare i punti chiave del “Climate plan” varato dalla precedente amministrazione.

Sabbie arabe. Il piano italiano in Libia è già finito? Che cosa succede a Sabratha, spiegato in un minuto. E poi la strana coppia: come sono destinati a evolvere (se evolveranno) i rapporti del nuovo asse energetico Russia-Arabia Saudita.

Nel continente nero. Delle elezioni quasi normali, in Liberia. Si vota oggi e per la prima volta nella storia del paese un presidente democraticamente eletto cederà il potere pacificamente: tra i candidati favoriti c'è anche l'ex calciatore George Weah.

Cronache marziane. Cosa può insegnare la scoperta di un grande lago su Marte sulle origini della nostra civiltà.

 

Fai girare l’economia

 

Le Bce ha proposto nuove rigide regole sui crediti deteriorati. All’inizio i costi per le banche italiane saranno alti. Ma il provvedimento potrebbe essere l’occasione per adeguare gli istituti di credito e il sistema paese ai migliori standard europei.

 

La classifica dei paesi più generosi in termini di welfare e sostegno economico nei confronti dei neo genitori, nell’analisi dell’Economist.

 

La furibonda (e miliardaria) guerra di mercato per procura tra l’hedge fund manager Nelson Peltz e il colosso Procter & Gamble e l’impatto della disputa sul futuro dei grandi brand.

 

Il piano di Ikea per vendere online i propri mobili su piattaforme e-commerce terze.

  

Personaggi

 

Lo sceriffo di Las Vegas. Si chiama Joe Lombardo e dopo 30 anni di carriera si è trovato ad affrontare le indagini sulla strage del primo ottobre (via Il Post).

 

Chi ha paura di George Soros? Ovvero com’è successo che un businessman ultra ottantenne è diventato il vero uomo nero d’Europa.

 

Chi è Rupi Kaur, l’autrice del libro più venduto in America nel 2017.

 


  

Mappa del giorno

 

Praticamente Portorico, dopo le devastazioni causate dall’uragano Maria, sta vivendo in perenne blackout…

  


  

Argomenti di dibattito

 

Cose turche. Niente, la Turchia è sempre più simile ad una dittatura. Nessuno sembra più in grado di bilanciare l’onnipotenza del regime di Erdogan.

Il secolo cinese. Il risveglio dell’Intelligenza Artificiale cinese e perché l’Occidente non dovrebbe preoccuparsi più di tanto…

Siamo seri. Perché rifiutare il Columbus Day significa rinnegare scienza e scoperta. Contro la guerra a Colombo, monumento della modernità.

Poco tenera è la notte. Dispositivi mobili, serie televisive e lavoro flessibile ci hanno portato via il sonno. Un danno anche economico che vale tra l’1,9% e il 2,3% del Pil di ogni Paese.

  

Ossessioni

 

La casa brucia. Il mega incendio in California e lo stato di emergenza in Napa Valley.

Incredibile amisci! Benvenuti al Dentro Vladimir Poutine, il ristorante canadese a tema dittatori (c’è anche il “Trump Burger” e la salsiccia “Mussolini”).

38° parallelo. Sembra che la Corea del Nord abbia hackerato simulazioni e piani di guerra per spazzare via Kim Jong-un, preparati dagli Usa e da Seul.

  

Mettetevi comodi

 

Conosci il nemico. Sulle tracce dei jihadisti del deserto: “L’America non ci sconfiggerà mai”. Quattro soldati Usa uccisi in un assalto in Niger. Un miliziano: inutili i vostri droni…

Spie come noi. In che modo la Cia recluta segretamente nel mondo delle università e dell’accademia, raccontato nell’intensa long read del Guardian.

Botteghino. Le cose più notevoli, scena per scena, del nuovo trailer di Star Wars (Gli Ultimi Jedi, in uscita in Italia il 13 dicembre).

Che Fifa. Il reportage dal Qatar dell’Independent, dove i lavoratori sono schiavi che non costruiscono stadi in vista dei mondiali di calcio 2022 bensì mausolei (via Rivista Undici).

  

Accadde oggi

 

Nel 2006 oggi, Google acquistava YouTube…

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi