Il viaggio di Trump, i vaccini obbligatori e Paul Pogba. Di cosa parlare stasera a cena

In esclusiva per noi Marco Alfieri seleziona e propone letture, spunti e idee per sapere quello che succede nel mondo.

Il viaggio di Trump, i vaccini obbligatori e Paul Pogba. Di cosa parlare stasera a cena

Frase del giorno


 “Ma voi, se foste gli sceneggiatori di House of Cards, non vi dimettereste a questo punto…?” #Trump

 Daniele Bellasio 


  

America oggi

  

Perché la scelta di Robert Mueller come zar che indaga sui presunti legami tra la Russia e Donald Trump potrebbe essere una buona notizia per i repubblicani e, al contempo, pessima per la Casa Bianca.

 

La Casa Bianca cannibalizzata dalla piazza Rossa, in copertina su Time. Quando un’immagine dice tutto e non serve nemmeno il titolo…

 

Ah, l’Intelligence britannica dice che continuerà a lavorare con gli Usa, nonostante le polemiche su Trump e il Russiagate…

 

Così la guerra in Siria “ingoia” sempre di più Trump. Jet americani colpiscono assadisti per proteggere una base speciale. È un avvertimento: non trasgredite i limiti che abbiamo fissato.

 

Arabia Saudita (molto atteso uno speech presidenziale sull’Islam), Israele, Città del Vaticano, Bruxelles e Taormina (G7). Cosa aspettarsi dal primo viaggio all’estero di Donald Trump, specie di questi tempi Ovviamente la Casa Bianca cercherà di usare il viaggio per costruire una narrativa diversa dalle polemiche domestiche sul Russiagate.

 

Stato dell’Unione

  

Come la Brexit sta causando una vera e propria rivoluzione nella politica inglese. Probabilmente, se ne vedranno le conseguenze già alle elezioni dell’8 giugno. E i programmi elettorali dei principali partiti, a confronto.

 

La battaglia tra Francia e Germania per ospitare l’autorità finanziaria europea, dopo la Brexit.

 

Via libera al decreto sull’obbligo dei vaccini nelle scuole italiane, dall’asilo alle scuole elementari. Dopo scattano sanzioni economiche per i genitori. Dodici i vaccini obbligatori.  

 

Altri mondi

 

Il piatto piange. Sembra che le grandi banche occidentali non stiano trovando molto spazio all’interno del mega progetto cinese di “nuova via della seta”!

Campana di vetro. E’ successo che le onde radio hanno creato una sorta di bolla protettiva intorno alla terra.

Ore giapponesi. Dopo lunghi anni di letargo e stagnazione, l’economia giapponese è tornata a crescere, non senza sorprese.

Il grande esodo. La tragedia della prostituzione come unica via di sopravvivenza per i giovani migranti afghani, pakistani e siriani che scorazzano per Atene.

 

Mappa del giorno

 


  

La rivincita dei cari vecchi podcast radiofonici, specie tra i più giovani…

  


 

Personaggi

  

Il mito di Roger Ailes. Il maestro della comunicazione conservatrice se n’è andato dopo aver passato tutta la vita con la morte.

 

Gli improbabili esordi con Massimo Ciavarro, i buchi neri scientologisti, persino i flop: ma nulla potrà mai inficiare l’assioma che Nicole Kidman, anche a 50 anni, non si batte.

  

Paul Pogba e l’ossessione del “salvatore della patria” che ammorba il calcio inglese.

 

Argomenti di dibattito

  

Saremo alleati? Come sarà il nuovo Iran? Oggi le elezioni, che sono fondamentali per capire dove andrà Teheran. E come la Repubblica islamica è diventata una specie di “democrazia non democratica.”

The Donald. Perchè le scelte di Trump alla Casa Bianca in realtà stanno rendendo più difficile, per gli Usa, combattere il terrorismo. Paradossale, eh?

Piccolo schermo. In che modo i grandi gruppi televisivi cercano di arginare la concorrenza pubblicitaria di Google, Facebook, Snapchat.

Gira la ruota. La minaccia colombiana al ciclismo europeo. La scuola colombiana è sempre più solida, e tra pochi anni il centro del ciclismo mondiale potrebbe non essere più in Europa. Lo sapevate?

My family’s slave. Un articolo dell’Atlantic, l’ultimo scritto dal Pulitzer Alex Tizon prima di morire, rivela una storia di schiavitù e solleva questioni complesse sul nostro rapporto con la realtà.

 

Ossessioni

  

Jihad quotidiana? L’aggressore dei due militari (feriti) ieri in stazione centrale a Milano aveva postato sul web un video pro Isis.

Nemico robot. Occhio perché la città di San Francisco, culla della tecnologia mondiale, potrebbe vietare i robot/pony express. “Le strade? Sono fatte per le persone…”.

Quasi libero. La Svezia, dopo sette anni di inchiesta, ha archiviato l’accusa di stupro nei confronti di Julian Assange, il fondatore di Wikileaks che vive nell’ambasciata ecuadoriana a Londra.

  

Mettetevi comodi

  

Pietra sopra. In che modo Wolfsburg, la città della Volkswagen, sta ripartendo dopo lo scandalo #dieselgate.

Che tempo che fa. La marcia inarrestabile delle energie rinnovabili, nell'interessante lettura (piena di dati e numeri) dell’Ft.

Un mondo difficile. Il team degli informatori che s’infiltrano sotto copertura dentro lo Stato islamico, per aiutare a distruggerlo…

Bella scoperta. Il murale dimenticato di Andrea Pazienza a Napoli. È una delle sue rarissime opere di grandi dimensioni, realizzata in un raptus creativo nel 1987 e rimasta praticamente nascosta per anni.

  

Accadde oggi

 


  

Un anno fa oggi, ci lasciava Marco Pannella…

 

  


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi