La sfida anti Putin di Navalny, Tesla alla cinese e il futuro del Milan. Di cosa parlare stasera a cena

In esclusiva per noi Marco Alfieri seleziona e propone letture, spunti e idee per sapere quello che succede nel mondo.

La sfida anti Putin di Navalny, Tesla alla cinese e il futuro del Milan. Di cosa parlare stasera a cena

Frase del giorno

 


“Per memoria: ogni sconto dall’Ue oggi è un conto in più per i contribuenti italiani domani…”

 

David Carretta


 

Stato dell’Unione

  

L’Europa? Non è matrigna, dice Carlo Cottarelli. Il peggiore nemico dell’Italia è l’Italia, non Bruxelles.

 

Il ruolo del Parlamento Ue nel lungo e complicato negoziato sulla Brexit (farà il poliziotto cattivo, vedrete).

 

Intanto in Francia la sinistra rischia di arrivare quarta alle prossime elezioni. Hamon, candidato del Partito socialista non è riuscito ad acquisire consenso e ora è dato dietro nei sondaggi anche rispetto a Mélenchon, leader più a sinistra del Ps. Tra faide e un europeismo un po’ stinto…

 

Dopo quello francese di cui abbiamo parlato ieri, ecco “Noch 4 Jahre?”, il racconto della campagna elettorale tedesca a cura di Edoardo Toniolatti.

 

Altri mondi

 

Ombre russe. La Generazione P. che sfida il potere e non teme il carcere. Cresciuta quando Putin aveva già preso il potere in Russia si è informata e organizzata in Rete ignorando la tv di Stato. E poi il racconto dall’interno della lunga sfida politica che Alexei Navalny (che resterà in carcere per i prossimi 15 giorni) ha lanciato al presidente russo.

America oggi. Donald Trump firmerà un ordine esecutivo per annullare le politiche sul clima del suo predecessore Barack Obama. L’ordine esecutivo presidenziale cancellerà il Clean power plan, il piano che prevedeva la progressiva riduzione delle emissioni di anidride carbonica nei diversi stati (via Internazionale). E poi i dubbi degli investitori che cominciano a pensare che (nemmeno) il tanto sbandierato taglio fiscale annunciato da The Donald, alla fine si farà…

Sabbie arabe. La lotta per la sopravvivenza dei civili a Mosul nel bel fotoreportage del Nyt; il lavorio delle monarchie del Golfo per migliorare i rapporti tra Iran e Arabia Saudita; e gli ingegneri siriani che lavorano alacremente per evitare il collasso della grande diga sull’Eufrate.

Nel continente nero. L’intreccio perverso tra guerre e carestie che rischia di far sprofondare di nuovo la Somalia e il Sud Sudan (e non solo).

Piatto ricco. Per la cronaca, ci sono circa 250 corsi universitari del circuito Ivy League americana che d’ora in poi si potranno frequentare gratis, on line.

 

Fai girare l’economia

 

Automazione straniera. L’invasione delle fabbriche Usa da parte di robot fatti e prodotti in Europa e Giappone.

  

Invece il colosso tech cinese Tencent ha acquisito il 5% di Tesla, la società di Elon Musk che produce auto elettriche.

 

Mario Draghi, l’avvoltoio buono. La Bce gira ad Atene i profitti sui titoli di stato greci, unico caso in Europa. Un modo per far crescere l’Unione, nel vuoto della politica.

 

Ah, il destino del Milan è appeso a Elliott Management, l’hedge fund che dovrebbe dare sostegno finanziario alla cordata cinese e a suo tempo spinse al fallimento l’Argentina “perché non rispettava gli accordi” (ma non è detto sia una brutta notizia, anzi..).

 

Mappa del giorno

  


 

L’industria mondiale dei robot, in cifre…

 


 

Personaggi

  

Ragazzi, tra Donald Trump e Vladimir Putin e decisamente terminata la luna di miele…

 

Chi è davvero Michel Barnier, l’uomo che negozierà la Brexit per conto dell’Europa, visto che ormai ci siamo.

 

Il mondo secondo Damien Chazelle. Un regista che mostra i lati negativi del sogno americano senza mai sconfessarli davvero.

 

Argomenti di dibattito

 

Ritornano gli Stati? La de-globalizzazione va di moda, come il populismo. Ma le nazioni sono più forti se interdipendenti.

Il secolo cinese. In che modo la nascita di una generazione più libera, e pratica di social media, è destinata a cambiare la società cinese, secondo Vox.

Io non ho paura. Dopo essere stato per anni "il cibo da evitare" per eccellenza, negli Stati Uniti il burro sta tornando di moda. Spiega il perché il Washington Post (articolo tradotto in italiano da Il Post).

L’esultanza come brand. Dalla dab dance alla Dybala Mask, perché il modo di festeggiare un gol sta diventando parte integrante della costruzione dell’atleta oltre il campo.

 

Ossessioni

  

A me gli occhi. Sappiate che il riconoscimento facciale è sempre più usato negli aeroporti, spiega l’Economist.

Forza della natura. Il potente ciclone Debbie ha colpito l’Australia causando almeno un morto e lasciando 45mila abitazioni senza elettricità. La zona più colpita è quella del Queensland settentrionale. 

Highlander. Forse siamo ad un passo dalla prima, vera pillola antinvecchiamento. Forse…

 

Mettetevi comodi

  

Jihad quotidiana. Birmingham e il terrorismo, non è la prima volta. Se n'è parlato di nuovo dopo l’attentato di Londra, ma è una storia che risale almeno all’11 settembre 2001.

Cose turche. Il network di spie internazionali, formato da religiosi musulmani, che lavora per Erdogan.

Chiese vuote. La crisi del modello religioso italiano. Troppe parrocchie e messe poco frequentate. Sacerdoti chiamati a guidare fino a 15 comunità, messe "non garantite". Un cambiamento sociale e culturale che affonda le radici negli scorsi decenni. Un’inchiesta.

Incredibile amisci! La truffa del misterioso principe nigeriano che finì per acquistare un team di Formula 1.

 

Accadde oggi

 


  

Nel 1776 oggi, a Mosca, veniva fondato il teatro Bolshoi…

  


 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • lucafum

    28 Marzo 2017 - 22:10

    Il neo eletto (dalla stampa occidentale) paladino e martire della Democrazia in russia, Navalny, ha posizioni francamente antisemite. Al confronto, Salvini sembra Churchill e Grillo ricorda De Gasperi.

    Report

    Rispondi

Servizi