L'Iraq dopo l'Isis, Macron anti Le Pen e Bob Dylan. Di cosa parlare stasera a cena

In esclusiva per noi Marco Alfieri seleziona e propone letture, spunti e idee per sapere quello che succede nel mondo.

 

L'Iraq dopo l'Isis, Macron anti Le Pen e Bob Dylan. Di cosa parlare stasera a cena

Bob Dylan (foto LaPresse)

Frase del giorno

 


“Il marchese Beppe Grillo: io so io e voi nun siete un c…” #ComunaliGenova

 

Gianni Riotta


 

Stato dell’Unione

  

La scommessa (rischiosa?) di Angela Merkel che sostiene Macron alle presidenziali francesi in chiave anti Le Pen.

 

Prima marcia indietro sull’Ue a più velocità: “Inaccettabile un’Europa di serie A e una di B”. E’ stata corretta la bozza della Dichiarazione di Roma del 25 marzo, dopo le proteste dei Paesi baltici e dell’est. In sostanza, il summit italiano difficilmente sarà una svolta.

 

Invece il voto olandese dimostra che i paesi continentali, almeno per ora, sono stati in grado di contenere il populismo meglio di USA e UK. Anche se oggi in Europa la destra radicale ha più o meno gli stessi voti che aveva prima della seconda guerra mondiale…

 

Chi avrà un vero potere negoziale nel processo verso la Brexit tra Merkel, May, Schulz, Blair, Juncker e via elencando? Lo racconta Politico. Interessante!

 

Altri mondi

  

Sabbie arabe. Il rischio è che dopo la riconquista di Mosul e la sconfitta dell’Isis, le rivalità tra Usa e Iran finiranno (di nuovo) per indebolire la ricostruzione irachena; l’assalto finale a Raqqa che partirà all’inizio di aprile (lo dice la Reuters); e la battaglia nei cieli fra Israele e Siria. L’aviazione israeliana colpisce convogli di Hezbollah, Damasco lancia missili anti-aerei.

America oggi. Più difesa e meno verde, il primo bilancio presentato da Trump in cifre. Anche se far passare questo budget al Congresso è praticamente impossibile (nonostante la maggioranza repubblicana). E poi l’incontro Trump-Merkel nello studio ovale, due leader che non potrebbero essere più diversi…

38° Parallelo. Occhio perché il segretario di Stato Usa, Rex Tillerson, dopo la visita alla DMZ, la zona demilitarizzata che divide le due Coree, ha detto che un’azione militare contro la Corea del nord è “una delle opzioni sul tavolo”.

Cominciamo bene. Cose che forse non sapete sul cordone ombelicale: tagliarlo almeno 30 secondi dopo la nascita del bambino lo fa crescere meglio: presto potrebbe diventare una regola condivisa, anche in Italia.

Il grande esodo. Trentuno rifugiati somali sono stati uccisi in un raid al largo della costa dello Yemen. Secondo una guardia costiera della zona di Hodeidah, attualmente controllata dai ribelli houthi, i rifugiati sono stati attaccati da un elicottero Apache nei pressi dello stretto di Bab al Mandeb (via Internazionale).

 

Fai girare l’economia

  

Il monopolio pubblicitario digitale costruito dai giganti globali Facebook e Google, spiegato bene dall’Ft.

 

I veri rivali dell’industria della birra? I nuovi produttori di marijuana nella fase post legalizzazione. Passare dall'alcol alle droghe non è mai stato così facile.

 

In che modo la crisi infinita di Alitalia rischia di trascinare nel baratro Etihad e i progetti nel promettente mercato FinTech di mister Alibaba, Jack Ma.

 

Oggi il migliore lavoro si possa fare in Argentina è l’agricoltore. Spiega il perché Bloomberg.

 

Mappa del giorno

 


 

A che età si cominciano a punire i responsabili di reati, in giro per il mondo (tema parecchio dibattuto)…

 


 

Personaggi

  

La selva di oligarchi che stanno dietro il Russiagate che coinvolge la Casa Bianca di Trump.

 

Un estratto da “Bob Dylan” di Marco Rossari, in cui l’autore ci spiega la vera natura contraddittoria dell’artista.

 

Argomenti di dibattito

  

Che fare? L’economia globale cresce, ma anche i populismi. Perché i movimenti anti-establishment ci guadagno se i cicli politici ed economici sono sfasati. Un'analisi dell’Economist.

Fungo atomico. Cosa succederebbe se una bomba nucleare esplodesse su New York? Prova a spiegarlo l’Atlantic.

Zona grigia. I dati sono il nuovo petrolio, ma chi controlla i giacimenti? Già, bella domanda…

Coca story. Da sostanza di lusso per yuppie facoltosi, la cocaina è diventata ormai una droga performativa diffusa in ampi strati delle nostre società. Ma è possibile rileggerne la storia (e l’utilizzo) senza ricorrere a semplificazioni moralistiche?

 

Ossessioni

  

Siamo seri. C’è un preoccupante aumento dei casi di morbillo. Nei primi mesi di quest’anno sono stati il 230 per cento in più rispetto allo stesso periodo nel 2016: la causa principale è il calo delle vaccinazioni (via Il Post).

Falsi miti. Non è vero, dati alla mano, che i migranti commettano più reati degli autoctoni. E poi i numeri sulle domande di asilo in Europa, nel 2016.

Escamotage. Piuttosto che acquistare un’auto, davvero proibitivo a Singapore, meglio improvvisarsi autisti di Uber e usarla a noleggio.

 

Mettetevi comodi

  

Jihad quotidiana. Chi combatte l’Isis a Mosul? Sul Tigri con l’Edr, che spinge avanti la prima linea, nel reportage di Daniele Raineri.

Il mondo di ieri. Viaggio immaginario nella Galizia che non c’è di Martin Pollack. Un reportage dalla regione di Joseph Roth e Paul Celan, cancellata dal '900. Culla dell’Illuminismo ebraico e guazzabuglio di culture.

Il senso degli zoo. Nacquero come semplici mostre di animali ma oggi sono diventati un’altra cosa. Dentro lo zoo di Berlino, il più grande d’Europa.

Coppa dalle grandi orecchie. In attesa dei quarti di Champions League e soprattutto di Juve-Barcellona e Real Madrid-Bayern Monaco, una spiegazione sul perché negli ottavi di finale si è segnato così tanto…

 

Accadde oggi

 


 

Nel 1931 oggi lo stato del Nevada legalizzava il gioco d’azzardo. Buongiorno, Las Vegas…

 


 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi