La strategia di Trump, la normalità dell'orrore in Siria e Borussia-Legia. Di cosa parlare stasera a cena

In esclusiva per noi Marco Alfieri seleziona e propone letture, spunti e idee per sapere quello che succede nel mondo.

La strategia di Trump, la normalità dell'orrore in Siria e Borussia-Legia. Di cosa parlare stasera a cena

Foto LaPresse

Frase del giorno

 

“Certo che in un momento di così grande indecisione ‘Se vince il no, possibile un governo Boldrini…’ potrebbe essere una spallata decisiva!” #Referendum

Luca Bizzarri

 


 

Stato dell’Unione

 

Il futuro asse Parigi-Berlino sui migranti. I programmi realisti di Fillon e Merkel, le conseguenze per l’Italia.

Quelli contro Brexit. Anche se la sensazione è che l'uscita dalla UE sia ormai inarrestabile, c'è qualcuno nel paese che lavora per invertire la rotta e arrivare magari a un nuovo referendum.

Intanto Londra sarebbe vicina ad un accordo sui diritti dei cittadini “Expat”, valevole anche dopo la Brexit.

Il futuro incerto dell’Europa centrale al tempo di Donald Trump, nell’analisi di Foreign Affairs.

Ah, Bloomberg dice che il mercato obbligazionario fa bene a preoccuparsi per l’esito del referendum italiano…

 

America oggi

 

Le quattro grandi aziende che hanno mandato alle stelle il Dow Jones sulla scorta delle aspettative della “trumpconomics”.

Dal litigio sterile con il New York Times agli insulti a porte chiuse, Trump ha una strategia per logorare a colpi di tweet il quarto potere. E distrarre il pubblico.

Anche se poi è andato dagli arci nemici del Nyt sfoggiando un’immagine moderata e nixoniana. Nella sua visita al quotidiano, infatti, il presidente eletto ha danzato verso il centro, modificando se non le posizioni, sempre difficili da rintracciare, almeno i toni.

Specie sul tema sensibile del “climate change” la retromarcia è abbastanza clamorosa…”

Sorpresa. In molti aspetti la politica estera trumpiana potrebbe somigliare a quella di Obama. Lo scrive Foreign Policy.

 

Nonostante questo, i Think Tanks restano preoccupati riguardo l’imminente amministrazione Trump.

 

 

Altri mondi

 

Sabbie arabe. Per Erdogan il voto dell'Europarlamento sull'adesione della Turchia all'Ue "non ha alcun valore". Bruxelles è pronta a congelare il processo di allargamento in seguito alla repressione dei gulenisti e dei curdi da parte della Turchia. E poi un interessante focus sulla galassia variegata dei gruppi ribelli siriani: numeri sul campo, ideologia e prospettive.

Fine di una stagione. Con un messaggio al paese trasmesso dalla televisione, il presidente colombiano Juan Manuel Santos ha annunciato che il governo firmerà domani un nuovo trattato di pace con le Forze armate rivoluzionarie della Colombia (Farc). Il nuovo accordo sarà sottoposto all’approvazione del parlamento (via Internazionale).

Segui i soldi. L’assalto dei fondi attivisti alle quote e al controllo di “Corporate America”. Allacciate le cinture!

Business as usual. Comunque le grandi aziende occidentali, sanzioni o meno, continuano a scommettere sulla crescita dell’economia e del mercato russi.

Samba triste. Comincia il processo all’ex presidente brasiliano Lula, e il paese si divide…

Meglio di no. La guerra di Barcellona (cioè del suo sindaco) al turismo, raccontata da Politico.

 


 

Mappa del giorno

 

Il peso delle relazioni commerciali Usa con i paesi aderenti al trattato Tpp che Trump vorrebbe “stracciare”…

 


 

Personaggi

 

Uno sloop da 10 metri in navigazione sul Pacifico con a bordo una coppia di sviluppatori canadesi. Sono gli Hundred Rabbits, e prima di diventare velisti hanno esplorato i limiti e le meccaniche della comunicazione nei videogiochi.

“Perché non faccio show? Perché voglio divertirmi.” Fiorello a tutto campo in una bella intervista a Malcom Pagani.

 

 

Argomenti di dibattito

 

Il fondo del barile. Sta per finire la luna di miele dei giovani leader emergenti sauditi. O si cambia modello economico adesso o mai più…

Che tempo che fa. Il legame nascosto tra il “climate change” e la piaga delle spose bambine, nell’analisi dell’Atlantic.

Fake news. Il business dei siti che ti spiegano se stai leggendo una cialtronata oppure una cara, vecchia notizia vera. Il direttore editoriale di un sito specializzato nello smontare notizie false dice che la colpa non è dei social media, ma del livello dei media diventato troppo scarso.

La costruzione di un mito. Come e perché Richard Feynman è diventato uno degli scienziati più popolari di sempre.

 

 

Ossessioni

 

Nuova medicina. Sembra che l’ipotermia indotta possa salvare i feriti da arma da fuoco (guadagnando tempo in vista dell’operazione)…

Campagna di Cina. Il New York Times ha rivelato che Facebook starebbe lavorando alla creazione di strumenti che consentirebbero al social network di rispondere alle esigenze delle autorità cinesi in tema di censura, con l’obiettivo di rientrare nel paese asiatico dopo l’uscita nel 2009.

Foto spaziali. Il mistero dell’unica fotocamera tornata dalla Luna e comprata all’asta da un collezionista giapponese per 910mila dollari.

 

 

Mettetevi comodi

 

Il denaro non dorme mai. Come funziona una macchina da soldi perfetta ma letteralmente sconosciuta (55 miliardi di dollari di profitti in 28 anni): l’hedge fund “computer-driven” Medallion.

Mai più. La normalità dell’orrore in Siria dove un milione di persone vive sotto assedio, nel racconto di Vice.

Attraverso l’Alto Adige. Crescere da italiano a Bolzano negli anni Novanta, vedendo i tedeschi in tv. Un estratto di “Storie dal mondo nuovo” (Adelphi) di Daniele Rielli, in uscita domani.

Partite d’altri tempi. Romanzo di Borussia Dortmund-Legia Varsavia, la partita in cui sono stati segnati più gol nella storia della Champions League: dodici.

 


 

Accadde oggi

 

Nel 2003 oggi veniva sconfitto e deposto con la rivoluzione delle rose il presidente georgiano Eduard Shevardnadze…

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi