La grande sfida di Zuckerberg

Una rassegna delle copertine dei principali magazine internazionali. New Yorker, Economist, New Statesman, Courrier international, New York Magazine 
La grande sfida di Zuckerberg

Questa settimana l'Economist e il Courrier International si concentrano sul mondo dei social e delle nuove conquiste dell'impero di Facebook. Il magazine londinese sceglie il creatore di Facebook, Mark Zuckerberg, per la sua copertina e lo traveste da imperatore romano seduto in trono, con tanto di corona d'alloro. La mano destra con il pollice all'insù, simbolo del celebre "Like" e ai suoi piedi un piccolo mappamondo. All'interno, un approfondimento dedicato ai successi già raggiunti, ma soprattutto alla sfida più importante che attende l'ideatore del social: connettere a internet i paesi più poveri e sfidare Google sul campo dell'intelligenza artificiale. E dominare così la prossima era digitale.

 



 

Il britannico New Statesman mette in copertina i conservatori del Regno Unito che si affrontano a colpi si sciabola. Da una parte David Cameron e George Osborne, dall'altra il sindaco di Londra Boris Johnson. Simon Heffer racconta all'interno la "guerra incivile" tra i Tories.

 

 

 


Come funziona davvero la campagna elettorale di Donald Trump? Cosa la rende una delle meno ortodosse nella storia delle elezioni statunitensi? Il New York Magazine, che propone una delle copertine più riuscite della settimana, indaga sul dietro le quinte della campagna presidenziale del candidato repubblicano con un'inchiesta di Gabriel Sherman.

 

 

 

 


 

 

 

Il New Yorker parla di … barbe. Di tanti tipi di barbe, in realtà, da quella hipster a quelle più legate alla tradizione religiosa, come illustra in modo brillante la grafica in copertina. All'interno, un'intervista all'artista della barba, Tomer Hanuka.

 

 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi