Andrà meglio prima di andare meglio

C’è poco spazio per il piagnisteo in economia ma non è il caso di rilassarsi

Andrà meglio prima di andare meglio
Nella nota di luglio l’Istat dice che in Italia si consolida la crescita economica con segnali positivi diffusi a livello settoriale e sul mercato del lavoro e che migliora la fiducia dei consumatori e, in parte, quella delle imprese. La produzione industriale, è aumentata rispetto al trimestre precedente (0,2), alimentata dalla robusta crescita registrata a maggio.   Al risultato positivo delle dinamiche segnalate da Istat hanno contribuito gli acquisti dei beni di consumo durevoli (3,8), con l’industria automobilistica a menare...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, REGISTRATI e scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • giantrombetta

    07 Agosto 2017 - 08:08

    Malgrado tutte le circostanze internazionali favorevoli, cresciamo molto meno degli altri, con sul gobbo un debito pubblico molto più pesante degli altri. Un debito che prima o poi dovremo fronteggiare a tassi molto più alti, ovvero più remunerativi per i sottoscrittori. Tutti lo sanno e nessuno lo dice. Fin che la barca va...Ovvero fin che a San Draghi e' consentito di far miracoli...A proposito, Draghi alla Bce l'ha voluto e portato Berlusconi. Guardate un po' cosa hanno combinato tutti quelli che Renzi ha voluto e portato ai vertici di istituzioni, enti e società europee e nazionali. Chi non si e' gia' dimesso o e' stato rimosso continua purtroppo a non far nulla di memorabile, se non addirittura a far danni. I nomi potete farli voi.

    Report

    Rispondi

  • guido.valota

    05 Agosto 2017 - 20:08

    Panico M5S. Tocca andare a lavorare proprio a un passo dal sogno di reddito di cittadinanza più pugnette 24/24 davanti al pc.

    Report

    Rispondi

Servizi