Il rapporto Istat mostra che le scelte individuali contano più dei miracoli

L’Italia allo specchio (basta parlare di euro). Una società statica, in invecchiamento, e piena di percettori di reddito a carico della collettività

Il rapporto Istat mostra che le scelte individuali contano più dei miracoli

Foto Pixabay

L’Istituto nazionale di statistica nel suo rapporto annuale ha prodotto lo sforzo di classificare 25.775.000 famiglie per gruppo sociale, l’Italia ha l’occasione di guardarsi allo specchio. La società italiana risulta statica, in invecchiamento, e piena di percettori di reddito a carico della collettività. La lezione generale che si può trarre dal pionieristico tentativo dell’Istat guidato da Giorgio Alleva è che inseguire la ripresa europea per l’Italia – che è sul crinale – dipende soprattutto dalla revisione delle scelte degli individui...

Registrati per continuare a leggere

La registrazione è gratuita e
consente la lettura
degli articoli
in esclusiva del Foglio
per una settimana.

Se sei già abbonato, ACCEDI.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi