C’è un problema di genere in Silicon Valley. Tutti i numeri

Una valle di maschi. Poche donne ai vertici delle imprese. Molte, tra le altre, molestate

C’è un problema di genere in Silicon Valley. Tutti i numeri

60 per cento
Le donne che lavorano in Silicon Valley che hanno subito avance sessuali non richieste. Lo sostiene un sondaggio condotto su 200 donne appena pubblicato. Il 60 per cento delle intervistate vittime di molestie dei colleghi si ritiene insoddisfatto della soluzione che l’azienda ha trovato al problema.


3 per cento
Le startup guidate da donne. Lo dice Melinda Gates, moglie di Bill ed ex ingegnere informatico a Microsoft, in un’intervista dell’Atlantic. “Perché la Silicon Valley tratta così male le donne” è il titolo della copertina del numero di aprile del mensile. Secondo la manager, l’idea che le ragazze siano meno portate per i computer comincia a circolare a scuola.


15 per cento
La quota di donne che lavorano a Uber sul totale dei dipendenti. L’azienda è la più colpita negli ultimi tempi da denunce che riguardano maltrattamenti e ingiustizie di genere. Uber ha licenziato nei giorni scorsi Amit Singhal, uno dei manager più importanti, responsabile della parte ingegneristica dell’azienda. Singhal ha dovuto dimettersi dopo che sulla stampa è emersa la notizia secondo cui sarebbe stato accusato di molestie da una collega, non a Uber, bensì a Google, dove ha lavorato fino all’anno scorso. Secondo i media, il caso di molestie sarebbe alla base del suo licenziamento da Google. Ma un altro caso ha colpito Uber, quello della dipendente Susan Fowler, ingegnere, che ha lasciato l’azienda il mese scorso rivelando le molestie di un superiore e il clima sessista dell’azienda che l’avrebbe poi mobbizzata dopo la sua denuncia. Il ceo Travis Kalanick per fare chiarezza ha messo in piedi una task force che comprende l’ex ministro della giustizia di Obama, Eric Holder, e la giornalista Arianna Huffington.


2 su 30
Le donne dirigenti a Tesla. La dipendente dell’azienda di auto elettriche AJ Vandermeyden ha fatto causa al suo datore di lavoro sostenendo che le donne sono sottopagate, e che spesso il clima che si respira è da caserma.


95 per cento
I ruoli amministrativi ricoperti da donne nell’industria del venture capital in Silicon Valley. 75 per cento nei ruoli di pubbliche relazioni. Solo 11 per cento invece in ruoli di leadership. Tradotto: le donne fanno le segretarie. Nel mondo del vc nel 2012 si scatenò una vera bufera dopo la causa intentata da una dipendente contro Kleiner Perkins Caufield & Byers, una delle principali banche di San Francisco. La dipendente, Ellen Pao, accusava l’azienda di pratiche discriminatorie; perse la causa ma il suo caso divenne emblematico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi