Mantova è la città italiana dove si vive meglio

A eccezione di Torino, che sale di sei posti, non ci sono buone notizie per le grandi città. Milano e Napoli perdono rispettivamente sette e cinque posti, Roma addirittura 19

Mantova è la prima città italiana per qualità della vita. Lo ha stabilito la classifica annuale di ItaliaOggi-università La sapienza di Roma, riferendosi a nove parametri: affari e lavoro, ambiente, criminalità, disagio sociale e personale, popolazione, servizi finanziari e scolastici, sistema salute, tenore di vita e tempo libero. Mantova ha scalzato Trento, prima ininterrottamente dal 2011. Il terzo gradino del podio va a Belluno, in salita dall'ottava posizione. Giù Pordenone, da terza a quarta, e Bolzano, che da seconda si ritrova ottava. L'ultima città per qualità della vita, al centodecimo posto, è Crotone, preceduta da Siracusa.

 

Fatta eccezione per Torino, che sale di sei posti, non ci sono buone notizie per le grandi città. Milano e Napoli perdono rispettivamente sette e cinque posti, Roma addirittura 19, ben 31 in due anni. La qualità della vita nella capitale viene considerata “insufficiente”. Quanto alle macro-aree, nord-est e centro tengono botta alla crisi, mentre nord-ovest, sud e isole sono le zone che soffrono di più.

 

Mattia Palazzi, sindaco di Mantova, è raggiante: “Siamo soddisfatti. Abbiamo fatto grandi investimenti e ne faremo altri per eliminare alcune storture - dice all'Ansa - Sappiamo, ad esempio, che ci sono indicatori su cui dobbiamo lavorare molto come la disoccupazione giovanile e l'inquinamento dell'aria”, per il quale sono stati fatti “investimenti ingenti sul teleriscaldamento e il piano sulla mobilità sostenibile a cui stiamo lavorando per ridurre il traffico in città”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi