Don Giovanni empio e santo

Da oggi in scena al Festival di Spoleto l’opera sul seduttore che si rovina rifiutando ogni legame. Una storia disperata salvata dalla musica di Mozart

La storia disperata di Don Giovanni salvata dalla musica di Mozart

Un momento del "Don Giovanni" in scena da oggi a Spoleto: la regia è di Giorgio Ferrara, le scene di Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo (Foto Festival di Spoleto/oh.MLAntonelli-AGF)

Il Festival dei Due Mondi di Spoleto, giunto alla sua sessantesima edizione, nasce ed è sostenuto da chi fortemente crede nella efficacia e nel coraggio della cultura. Primo tra tutti il suo presidente Giorgio Ferrara che ne è il cuore e la mente organizzatrice. Il Festival riconosciuto oramai come manifestazione culturale d’interesse internazionale vede il confronto tra culture lontane e diverse con la presenza di grandi artisti e giovani promesse che animano la cittadina umbra. Dal 30 giugno al 16...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, REGISTRATI e scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi