Camon, let's twist again

La fine del mondo contadino, l’islam incompatibile con l’occidente, il senso del sacro che non c’è più, i suoi libri amati in tutto il mondo. Intervista a Ferdinando Camon

Camon, let's twist again

Registrati per continuare a leggere

La registrazione è gratuita e
consente la lettura
degli articoli
in esclusiva del Foglio
per una settimana.

Se sei già abbonato, ACCEDI.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • luigi.desa

    20 Aprile 2017 - 15:03

    Mi piace Camon quando dice " i miei contadini ...." meno male che non li definisce braccianti.. Beato lui che è rimasto nel secolo scorso ed è padrone e forse latifondista.Lo invidio molto non come scrittore che fa il suo,ma come ricco e spavaldo di esserlo .Scommetto che da giovine votava devotamente Pci. Anche il mitico Berlinguer era gran latifondista e sua figlia è ancora del Pci.

    Report

    Rispondi

Servizi