Peggio di fumo e bestemmie, solo lo smartphone

Cosa non sopportano gli inglesi? Lo spiega uno studio del Nationwide Building Society

Peggio di fumo e bestemmie, solo lo smartphone

La nazionale inglese a Euro 2016

Il Galateo sarà nato in Grecia con Clemente Alessandrino, divenuto celebre in Italia con Giovanni Della Casa, raffinato in Francia, ma è nel Regno Unito dove si fregiano di averlo fatto diventare adulto, almeno questo è quello che sosteneva la regina Vittoria.

Origini del bon ton a parte ora a Londra e dintorni si sono accorti di mal sopportare un altro “malcostume” moderno. Dopo le fisse politicamente corrette per fumo e bestemmie ecco che, secondo quanto emerge da un sondaggio del Nationwide Building Society, per il 40 per cento degli inglesi è una cattiva abitudine l’armeggiare lo smartphone.

E così il ripetuto e continuativo utilizzo del telefonino è diventato il peggiore dei vizi, superando addirittura il fumare una sigaretta (38 per cento), la bestemmia (36 per cento) il mordersi le unghie (26 per cento) e l’oversharing sui social network (23 per cento). Dio salvi la Regina, basta che non controlli le notifiche sullo smartphone.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi