“Caro Innamorato fisso, sei un uomo incredibile”. Paola Perego si confessa

La conduttrice di ‘Parliamone Sabato’ risponde alla lettera d’amore più completa di sempre scritta dal fogliante Maurizio Milani. "Trovo eccezionale che il vostro innamorato fisso sarebbe disposto a rinunciare al suo hobby preferito per amore mio. Trovatemene un altro, di uomo disposto a rinunciare a una propria passione per amore, che uomo incredibile.”
“Caro Innamorato fisso, sei un uomo incredibile”. Paola Perego si confessa

Paola Perego (foto LaPresse)

Milano. “Gentile Paola Perego, siete bellissima”, ha confessato qualche giorno fa l’Innamorato fisso Maurizio Milani sulle colonne del nostro giornale. Quindi, gentile Paola Perego abbiamo raccolto la missiva, d’amore tutta intrisa, e ci siam fatti – ancora, dopo Belen – ambasciatori di quest’amore determinato che trascina il nostro innamorato a impugnare penna, carta e fax, come si faceva un tempo, per esprimere il suo folle sentimento.

 

“Non mi sento bellissima”, ha ammesso la conduttrice di ‘Parliamone Sabato’. “Ma trovo eccezionale che, stando a quanto scritto, il vostro innamorato fisso Maurizio Milani, sarebbe disposto a rinunciare al suo hobby preferito, quello di travestirsi da garibaldino nella rievocazione storica della battaglia di Lepanto, per l’appunto, per amore mio. Trovatemene un altro, di uomo disposto a rinunciare a una propria passione per amore, che uomo incredibile”, sciorina sorridente Paola Perego. Innamorarsi è facile: basta uno sguardo, perché no un programma tv. Così è accaduto tra il nostro Milani e la signora Perego, volto di Raiuno, con alle spalle trent’anni di onorata carriera. “Innamorata fissa” del suo lavoro. Ha attraversato generi diversi da “Forum” (dove per il nostro Milani scoccò la scintilla) fino a “Buona domenica”. Da “Verissimo”, dove ha aperto all’infotainment oggi sdoganato su ogni rete, fino allo storico successo de “La Talpa”, reality di cui è agognato il ritorno.

 

“Per l’innamorato e per chiunque voglio dire che sento la segreteria telefonica del mio programma ogni giorno, per cui possono chiamarmi direttamente”. Così lo invita in trasmissione? “Non so se lo voglio dividere col pubblico o tenermelo tutto per me”. Scoppia a ridere. Il suo programma le piace moltissimo: “Ascolto le persone e cerco di aiutarle, è il mio modo di fare servizio pubblico. Le storie sono la nostra forza, ascoltarle e provare ad aiutare gli altri mi fa bene. Il mio è un salotto aperto e tutti: due ore per divertirsi ma anche per riflettere”. A proposito di tv, ci permettiamo un’impertinenza, giacché l’esperta conduttrice ha fatto molto, ma non Sanremo: “Chiedete perché a mio marito (Lucio Presta, arcinoto agente delle stelle nostrane, ndr) che ne ha fatto 5 edizioni: sono così tonta che mi faccio raccomandare male”, ride. In attesa del Festival, dunque, le facciamo notare che l’innamorato ha scritto svariate lettere. Le sue sono cotte sincere quanto seriali. “Non sono gelosa”, rassicura Gentile-Paola-Perego-siete-bellissima.  

 

Le facciamo dunque notare che potrebbe farlo ora anche con Silvia Toffanin, in onda sempre il sabato pomeriggio, ma su Canale 5. “Può scrivere a tutte ma per me deve avere parole speciali”, spiega la Perego: “Altrimenti sono pronta alla scenata di gelosia, magari proprio sul Foglio avendone l’opportunità”. Infine, la risposta: “Dico sì, mi piacerebbe incontrarlo. Anche se sono felicemente sposata lo ringrazio per il sentimento sincero, magari in un’altra vita. Chissà…”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi