Approfondire i fatti d’attualità con un linguaggio semplice: ecco “Sunday Tabloid”

In onda su Rai2 ogni domenica sera per analizzare l’agenda della settimana. La vera sfida è la fascia oraria.

Approfondire i fatti d’attualità con un linguaggio semplice: ecco “Sunday Tabloid”

Annalisa Bruchi (foto LaPresse)

E’ un periodo di trasformazione per i palinsesti della Rai, con vecchi programmi abbandonati e nuovi format da sperimentare. Tra le novità, arriva anche “Sunday Tabloid”, un nuovo programma di informazione e approfondimento in onda ogni domenica, a partire dal 25 settembre, dalle 19 alle 20:30 su Rai2. La parola chiave è briosità: l’obiettivo del programma è raccontare e analizzare i fatti principali della settimana trascorsa e anticipare l’agenda di quella successiva, utilizzando un linguaggio semplice e comprensibile a tutti.

 

I temi toccati spaziano a trecentosessanta gradi: politica, economia, esteri, tecnologia e costume, per i quali il programma vuole fornire chiavi di lettura  nuove e originali. A condurre ci sarà Annalisa Bruchi, in compagnia di tre analisti fissi: Mario Sechi, che oltre alla sua consueta lettura controcorrente delle notizie, presenterà gli argomenti in agenda della settimana successiva; Aldo Cazzullo, in collegamento in qualità di inviato; Dario Vergassola, cui spetta il compito di rileggere l’attualità in chiave comico-satirica. Il gruppo, molto affiatato, è già consolidato dall’esperienza del programma “2 Netx” e da un’amicizia che si estende anche al di fuori dell’ambito lavorativo, e per questo il direttore di Rai2, Ilaria Dalla Tana, ha deciso di puntare sulla loro sinergia.

 

Tra reportage, inchieste e interviste, ogni puntata darà spazio a diversi ospiti: il Cardinale Camillo Ruini per parlare di migranti, di integrazione e dell’aldilà; il ministro della Salute Beatrice Lorenzin per parlare di Salute e di Fertility Day; Costantino Della Gherardesca per parlare del Made in Italy d’autore alle sfilate di Milano. Sono previste inoltre rubriche fisse, come “Maipiù”, incentrata per alcune settimane di fila su un argomento specifico (il primo sarà la violenza sulle donne) e “Fact Checking”, dedicata alla verifica in diretta delle dichiarazioni dei politici.

 

La fascia oraria rappresenta la vera sfida. “E’ la fascia in cui il pubblico generalista cresce moltissimo per la presintonizzazione sui Tg e sulla prima serata: di solito, su Rai2 è una fascia occupata da telefilm che ottengono circa il 3% di share, quindi non abbiamo l'assillo dei  grandi ascolti. Piuttosto questo team tenterà di 'arare' quel  territorio cercando di far crescere a poco a poco il pubblico, che  dovrà avere il tempo di conoscere il nuovo palinsesto", spiega Dalla Tana.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi