L'odio del premio Nobel Vargas Llosa per il gossip

Il suo nuovo libro, “Cinco esquinas”, è in uscita nelle librerie. Storie di amori incestuosi, amanti, matrimoni finiti male e omicidi. Che si intrecciano con la vita reale dello scrittore.
L'odio del premio Nobel Vargas Llosa per il gossip

Mario Vargas Llosa con Isabel Preysler

“Cinco esquinas” è il titolo del nuovo romanzo di Mario Vargas Llosa, in vendita da giovedì. Ambientato nella Lima degli anni Novanta, al tempo di Fujimori, inizia con una torrida scena lesbica tra Marisa e Chabela, mogli rispettivamente di un ricco imprenditore minerario e di un severo avvocato. Ricattato dal direttore di un settimanale scandalistico che è in possesso di foto imbarazzanti delle due donne, l’imprenditore si fa difendere dall’avvocato, ma lo scandalo scoppia lo stesso. Il giorno dopo, il direttore del magazine viene misteriosamente assassinato, e  il problema dell’imprenditore diventa quello di togliersi di dosso i sospetti di omicidio. Ingredienti pulp come il sesso e il giallo sono però utilizzati dal premio Nobel per riflettere sui “due volti del giornalismo”: strumento di liberazione, difesa morale e civica di una società, ma anche arma politica di diffamazione da parte di politici e regimi corrotti. È una vendetta contro il gossip, ma anche un avvertimento ai peruviani, che il 10 aprile dovranno eleggere il nuovo presidente in una consultazione in cui è per ora saldamente in testa Keiko Fujimori, figlia del presidente ora in carcere e preso di mira dal romanzo.

 

Come mai il Nobel per la Letteratura ce l’ha con il gossip? All’origine, c’è la storia della sua separazione e della sua nuova storia d’amore con Isabel Preysler, una vip spagnola nota anche al pubblico italiano come ex moglie di Julio Iglesias e madre di Enrique Iglesias. Si tratta della terza donna nella vita dello scrittore, dopo la zia Julia Urquidi e la cugina Patricia Llosa.  Julia Urquidi, morta nel 2010, era la sorella della moglie dello zio dello scrittore. Uscita da un divorzio, ebbe con il nipote di 10 anni più giovane una storia d’amore culminata in un matrimonio che iniziò quando lui aveva 19 anni e che finì quando ne aveva 28. Lui la lasciò per sposare la cuginetta Patricia Llosa Urquidi, 9 anni più giovane, figlia di quella sorella di Julia che aveva sposato lo zio di Mario. Vargas Llosa quella vicenda la trasfigurò in uno spassosissimo romanzo, “La zia Julia e lo scribacchino”, diventato pure un film hollywoodiano, “Tune in tomorrow”.

 



 

Patricia compare nelle molte foto in cui i protagonisti del boom letterario latino-americano immortalavano la propria amicizia assieme alle rispettive consorti. Ma ora, dopo cinquant’anni di matrimonio e tre figli, il rapporto tra Mario e Patricia è finito. Non si sa esattamente quando. Nel giugno del 2015 la famosa rivista di gossip ¡Hola! pubblicò le foto di Mario assieme a Isabel Preysler, a sua volta un personaggio cui le riviste rosa ispanofone sono particolarmente affezionate. Modella, giornalista, anchorwoman e socialite di origine filippina, classe 1951, per Isabel il Nobel alla Letteratura Vargas Llosa è il quarto “asso” di un poker di partner ad altissimo livello, già composto da una pop-star, da un aristocratico e da un ministro. Da Julio Iglesias, di cui fu moglie per sette anni fino all’annullamento del matrimonio, ha avuto tre figli. Da Carlos Falcó, marchese del Griñon di cui fu moglie per cinque anni fino a un divorzio, ha avuto una figlia. Da Miguel Boyer, ex ministro socialista delle Finanze, di cui è rimasta vedova dopo 16 anni di matrimonio, ha avuto una quinta figlia.

 


A sinistra, Mario Vargas Llosa con Julia Urquidi. A destra, con Patricia Losa


 

[**Video_box_2**]A quel punto Mario, che è ottantenne, ammise di essere ormai separato ma chiese rispetto per la sua vita privata. Pia illusione. Da due anni ormai la stampa rosa ispanica dedica copertine su copertine a temi che vanno dai 2.000 euro del conto pagato dai due maturi innamorati per una notte in un hotel di Marbella per festeggiare i 65 anni di lei, ai particolari della separazione dei beni tra Mario e Patricia. A ¡Hola!, Mario e Isabel hanno poi finito per rilasciare un’intervista per il giorno di San Valentino, mentre hanno querelato il New York Times.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi