Domani nel Foglio. Che cosa c'è nell'inserto culturale del sabato

Come tutti i sabati, domani nel Foglio dodici pagine di inserto culturale. Ecco che cosa trovate in edicola
Domani nel Foglio. Che cosa c'è nell'inserto culturale del sabato

Come tutti i sabati, oggi nel Foglio dodici pagine di inserto culturale. Ecco che cosa trovate in edicola


 

 

 

Le lamentazioni - Guida al nuovo linguaggio della Chiesa. Dalla politica alla preghiera degli alpini,  il perbenismo di vescovi e parroci somiglia sempre più al mesto canto di Geremia – di Matteo Matzuzzi

 

Il pendolo cinese - Ieri potenza egemone del XXI secolo, oggi tigre di carta. Per l’occidente il Dragone è stato sempre un gigantesco enigma – di Stefano Cingolani

 

Lezione americana - La politica in tv annoia, a salvarla arrivano gli insulti degli intellettuali. Era il 1968: Buckley vs. Vidal – di Mattia Ferraresi

 

Il modernissimo - Oltre il Benjamin Constant pensatore. Tra filosofia e passione, razionalità e cuore, una vita di inquietudini a noi familiari – di Carlo Lottieri

 

Il principe del vuoto - Ritratto del presidente del Senato. Pescato due anni fa da Bersani nel grande mazzo dell’ovvietà – di Mario Sechi

 

Le donne di quadri raccontano pudori e libertà - Il secolo dell’emancipazione. Il sesso in primo piano di Courbet e la sfrontatezza di Schiele, i casti nudi italiani e le “Demoiselles” di Picasso che ti fissano negli occhi e nutriranno l’espressionismo tedesco. Così il Novecento dell’eterno femminino – di Angiolo Bandinelli

 

Mediterraneo burning - Dall’Africa alla Calabria. Un bel film racconta senza retorica il dramma-verità di due migranti – di Marina Valensise

 

Voglia di trash - Non solo Casamonica. Praticato come scelta o osservato negli altri, il kitsch è l’unico antidoto alla dittatura del politicamente corretto – di Fabiana Giacomotti

 

Serena ed eterna - Sgraziata, odiata da tutti e imbattibile. A New York la Williams si prepara a riscrivere la storia del tennis. Ancora una volta – di Giorgia Mecca

 

Nuovo cinema Mancuso - Le recensioni dei film del weekend di Mariarosa Mancuso

 

Profumo di leoni al sole - E al tramonto, l’aroma della nostalgia. Nobile senza le griffe e con i suoi bellimbusti da film, ecco Positano. Un passato ancora vivo di ballerini russi, marchesi comunisti, soldati americani – di Michele Masneri

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi