Renzi accetta la sfida in tv di Di Maio e la BoE alza i tassi. Le notizie del giorno in breve

Tutto quello che è successo giovedì in Italia e nel mondo senza fronzoli, fuffa e divagazioni 

Renzi accetta la sfida in tv di Di Maio e la BoE alza i tassi. Le notizie del giorno in breve

DALL'ITALIA

  

Via libera del governo alla riforma sulle intercettazioni. Il consiglio dei ministri, su proposta del guardasigilli Andrea Orlando, approva il decreto legislativo che disciplina l’uso delle intercettazioni. “Sarà eliminato tutto ciò che non è penalmente rilevante”, dice Orlando. Il testo sarà sottoposto alle commissioni Giustizia di Camera e Senato per poi tornare in cdm. “Non si limita l’uso, ma l’abuso”, commenta il premier Paolo Gentiloni.


“Banche venete: ecosistema collusivo”, ha detto il numero uno di Consob Angelo Apponi davanti alla commissione parlamentare d’inchiesta. “Erano finalizzate a nascondere le informazioni in maniera fraudolenta”. “La popolare di Vicenza aveva valutato diverse acquisizioni. Nessuna delle ipotesi era suggerita dalla Vigilanza. Non la consideravamo un polo aggregante”, ha detto Cermelo Barbagallo, capo della Vigilanza della Banca d’Italia.


Luigi Di Maio sfida Matteo Renzi in tv: “Non è una fake news. Ha un accordo per spartirsi la Sicilia e l’Italia con Berlusconi. Voglio un confronto in tv”, twitta il leader M5s. Il segretario dem accoglie la provocazione: “Mi va bene martedì 7 novembre”.


Tregua con i sindacati sulle pensioni: il governo ha aperto alla possibilità di non estendere l’età pensionabile per chi pratica “lavori gravosi”.


Approvato il Golden Power per la rete Tim dal cdm. Sarà soggetta a prescrizioni e condizioni particolari per il mantenimento degli investimenti e il funzionamento dell’infrastruttura.


Borsa di Milano. Ftse-Mib +0,24 per cento. Differenziale Btp-Bund a 146, 60 punti. L’euro chiude in rialzo a 1,16 sul dollaro.

   

DAL MONDO 

   

Sette ministri catalani sono stati arrestati per sedizione, malversazione e distorsione di fondi pubblici. Un ottavo ministro, Santi Vila, che si era dimesso il giorno prima della dichiarazione di indipendenza, potrà evitare la detenzione con il pagamento di una cauzione di 50 mila euro. Per Carles Puigdemont e gli altri quattro ministri in Belgio la procura ha chiesto un mandato d’arresto europeo.


Abdelkader Merah condannato a vent’anni per associazione a delinquere di stampo terroristico. E’ il fratello di Mohamed, killer jihadista di Tolosa che nel 2012 uccise tre soldati, un insegnante e tre bambini in una scuola ebraica.


Powell è il nuovo capo della Fed, la Banca centrale degli Stati Uniti. Lo ha annunciato il presidente Donald Trump: “E’ forte, determinato e smart”, ha detto. I repubblicani hanno presentato il loro piano di riduzione delle tasse su società e individui, come promesso in campagna elettorale.


Vale oltre due miliardi di dollari l’appalto per la fornitura dei sistemi missilistici S-400 russi alla Turchia. Lo ha annunciato Sergey Chemezov della Rostec, l’azienda russa responsabile dell’appalto.


Trump vorrebbe la pena di morte per Sayfullo Saipov, il terrorista che ha ucciso otto persone con un furgone a Manhattan il pomeriggio del primo novembre.


La Bank of England alza i tassi di interesse dallo 0,25 per cento allo 0,5 per cento. E’ la prima volta dal 2007.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi