L'angolo di Repubblica

Il rischio di perdere contatto con la realtà per inseguire la sinistra-sinistra

L'angolo di Repubblica

Foto LaPresse

Cariche a Roma per sgombero migranti. RepTv: Il funzionario: “Se tirano qualcosa rompetegli un braccio”. “Roma: sgombero in piazza Indipendenza, migranti lanciano dalle finestre bombole di gas contro gli agenti”. Basterebbe la differenza di accento tra questi due titoli, che aprivano gioved' pomeriggio i siti online rispettivamente di Repubblica e del Corriere della Sera, per inquadrare l’angolo visuale – o forse è proprio un angolo e basta – in cui il quotidiano diretto da Mario Calabresi si sta infilando: rispetto alla percezione di quel che succede nel paese e al ruolo d’indirizzo che il maggior giornale della cultura progressista italiana dovrebbe esercitare. L’emergenza immigrazione, la sicurezza e il terrorismo, lo ius soli, sono e saranno il centro del dibattito pubblico. Alla guida del paese non ci sono più “quelli della Bossi-Fini”, c’è un governo di sinistra-centro; non c’è al Viminale “il ministro leghista dei respingimenti”, ma un sicuro realista che sta ben gestendo l’emergenza sbarchi.

 

Giovedì sul Corriere Paolo Mieli lo ha riconosciuto, titolando significativamente “I migranti e la svolta ignorata”. Ignorata da chi? Da molti, soprattutto nella sinistra-sinistra, quella à la Gad Lerner che se ne è andato per questo dal Pd, quella dei Roberto Saviano, firma sempre più ideologica e di punta del quotidiano (sullo ius soli, sull’esasperato antirenzismo), la sinistra di Tomaso Montanari.

 

Rep. sta facendo ormai la cassa di risonanza di questa frangia politica. E’ il quotidiano che ha tenuto a battesimo l’esperimento Pisapia e poi si è barcamenato sul suo nullismo. Il giornale per cui ogni battito di moscone a sinistra avrebbe provocato una scissione mortale nel Pd. Il giornale il cui editore era la tessera n. 1 del Pd, ora rischia di diventare il giornale tessera n. 1 della sinistra che non c’è.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • perturbabile

    26 Agosto 2017 - 12:12

    Non per nulla, come lessi tempo fa, 'Repubblica' pare sia l'unico quotidiano letto regolarmente dal Santo Padre.

    Report

    Rispondi

  • luigi.desa

    25 Agosto 2017 - 10:10

    I sinistri-sinistri ,i buonisti ,gli accoglienti travate ong compiacenti hanno emesso over booking per turisti africani senza limiti.Chi paga lo scotto è l'Italia paese debole per costituzione avendo patologie non sanabili come i sininistri-sinistri i buonisti e accoglienti che in coro stanno levando al cielo l'aforisma Ricucci : " Accogliamoli e pensateci voi"

    Report

    Rispondi

  • giantrombetta

    25 Agosto 2017 - 07:07

    Quella sinistra c'è, eccome. Come c'e' chi si domanda perché il governo di sinistra centro non ha adottato anni addietro le misure di neon senso del ministro Minniti. Come c'e' chi sa e capisce quanto ci sia costato questo sciagurato ritardo . Come c'e' chi si stupisce dal fatto che i responsabili di questo ritardo non ahbiano politicamente pagato la loro inettitudine a governare.

    Report

    Rispondi

Servizi