Il braccio di ferro Italia-Francia su Stx e il No di Trump ai soldati trans. Le notizie del giorno, in breve

Tutto quello che è successo martedì in Italia e nel mondo senza fronzoli, fuffa e divagazioni

Il braccio di ferro Italia-Francia su Stx e il No di Trump ai soldati trans. Le notizie del giorno, in breve

DALL'ITALIA

  

Al Serraj ha chiesto ufficialmente all’Italia l’invio di navi per fermare i trafficanti che partono dalle coste del paese. Il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, ha incontrato ieri a Roma il presidente libico. Il premier italiano ha detto che la richiesta “è attualmente all’esame del nostro ministero della Difesa” ma si è mostrato disponibile. “Credo che sarà necessario, e questo può rappresentare un punto di novità molto rilevante per il contrasto al traffico di esseri umani”, ha aggiunto.


“Non rinunciamo al controllo di Stx”. Il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, ha detto di non comprendere la decisione del governo francese di esercitare la prelazione e nazionalizzare il cantiere di Saint Nazaire, acquistato da Fincantieri. L’azienda italiana aveva acquistato il 66 per cento delle quote, i francesi pretendono che rinunci alla maggioranza.

“Necessarie sanzioni adeguate ai responsabili del dissesto di Veneto banca e Banca popolare veneta”. Lo ha dichiarato il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan.


Approvato il ddl Richetti sui vitalizi. La Camera ha votato a favore del provvedimento con 348 sì, 17 no e 28 astenuti. Ora il testo passa all’esame del Senato.


Borsa di Milano. Ftse-Mib +0,56 per cento. Differenziale Btp-Bund a 156 punti. L’euro chiude stabile sul dollaro a 1,16.

 

DAL MONDO

 

L’Europa preoccupata dalle sanzioni americane alla Russia. Il presidente della commissione europea, Jean Claude Juncker, ha avvertito sui possibili “effetti non voluti” delle nuove misure in esame dal Congresso degli Stati Uniti. Per il ministero degli Esteri francese le nuove sanzioni avranno conseguenze “illecite” a causa delle ricadute che rischiano di avere su persone fisiche ed entità giuridiche europee.


Un elicottero tedesco è precipitato a Bamako, nel nord del Mali. I soldati a bordo erano due, ancora ignote le loro condizioni. Lo ha riferito il portavoce della missione Onu Minusma.


Svezia e Germania hanno protestato ufficialmente contro la Turchia per l’arresto il 5 luglio scorso dell’attivista per i diritti umani tedesco Peter Steudtner e del cittadino svedese Ali Gharavi. I due paesi hanno presentato una istanza alle autorità turche.


Hamas resta nella lista dei terroristi. La Corte di giustizia dell’Unione europea ha accolto l’appello presentato da Bruxelles contro la decisione di un tribunale dell’Unione che nel 2014 aveva deciso di togliere Hamas dalla lista dei gruppi terroristi.


No ai soldati transgender. Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump ha escluso un loro arruolamento a causa dei “ tremendi costi medici e disagi che i trans nell’esercito comporterebbero”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi