Cronologia delle cittadinanze onorarie a Di Matteo nel segno del M5s

Roma è solo l'ultima di una lunga serie. Sono già 37 le amministrazioni che annoverano il pm della Trattativa tra i propri cittadini

Cronologia delle cittadinanze onorarie a Di Matteo nel segno del M5s

Il sindaco Virginia Raggi con il pm Nino Di Matteo (foto LaPresse)

Roma. 3 aprile 2013: il Blog di Beppe Grillo pubblica un post intitolato “Solidarietà al Pm Di Matteo”, è una dichiarazione firmata dei “Parlamentari del Movimento 5 Stelle di Camera e Senato”. 12 luglio 2017, la Stampa titola: “Nino Di Matteo ci ha detto sì. Prima casella del governo M5s”, riferendo di una fonte grillina, secondo cui il pm “ci ha confermato la sua disponibilità, è il nostro futuro ministro dell’Interno”. Indiscrezione implicitamente confermata dallo stesso Di Matteo, che in...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, REGISTRATI e scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • guido.valota

    26 Luglio 2017 - 00:12

    E il compañero Francisco che fa? Niente processo di beatificazione?

    Report

    Rispondi

Servizi