Nella Terra dei Fuochi (fatui) nessuna epidemia di tumori infantili

I dati del registro della Regione Campania svelano la bufala: dal 2008 al 2012 l'incidenza di tumori maligni nei bambini e negli adolescenti è stata in linea con quella nazionale 

Nella Terra dei Fuochi (fatui) nessuna epidemia di tumori infantili

Un'immagine scattata nella zona di Giuliano (foto LaPresse)

Ora è ufficiale, la Terra dei Fuochi è una bufala. A dirlo sono i dati del registro tumori infantili della Campania presentati ieri a Napoli. Dati che erano stati in parte anticipati ad aprile ma che ora sono ufficiali. E dimostrano che, fuori dal clamore mediatico, non esiste alcuna epidemia tumorale.   

 

La bufala della Terra dei fuochi continua

Nessuna incidenza eccezionale di tumori infantili nella fu Campania felix

 

Nello specifico, scrive il Corriere del Mezzogiorno, tra il 2008 e il 2012 tra i residenti della Regione con meno di 20 anni, i casi di tumore sono stati 1.324: 786 in bambini fino a 14 anni, 538 in quelli tra i 15e i 19 anni. Nello specifico, nella fascia di età tra 0 e 14 anni l'incidenza dei tumori maligni è inferiore, rispetto al dato nazionale, del 3% circa e non ci sono differenze tra le diverse province. Ma è il dato sulla Terra dei Fuochi a colpire: nei 90 comuni che si trovano all'interno della zona l'incidenza e la mortalità dei tumori maligni sono “in linea con il dato nazionale”. Una prova documentale che, come l'ha sempre definita il Foglio, questa è la Terra dei Fuochi....fatui.

 

Nella terra dei fuochi fatui

Una decina di ragazzetti maschi e femmine, zingarelli scurissimi, cenciosi, i capelli di pece e le narici fervide, mobili come passeri e diffidenti come gatti. Sfilano scalzi lungo la strada statale, alle spalle dell’immensa discarica sequestrata. Seguono una scalcinata serpentina d’asmatici furgoncini, Ape Piaggio dall’aria decrepita e stracarichi d’ogni tipo di rifiuti cittadini, vecchi copertoni d’auto, chili di cavi elettrici ancora coperti di plastica, dimenticate videocassette Vhs, dischi in vinile, scarpe rotte.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • luigi.desa

    25 Maggio 2017 - 11:11

    Maurizio e Guido uno spaccato meraviglioso del bel Paese.

    Report

    Rispondi

  • maurizio guerrini

    maurizio guerrini

    25 Maggio 2017 - 10:10

    Bene, bene. allora non è successo niente ed ora potremo andare tutti nelle campagne di Caserta a fare un picnic.

    Report

    Rispondi

  • guido.valota

    24 Maggio 2017 - 23:11

    Niente paura! Basta pubblicare su Facebook due o tre statistiche false attribuite a eroici scienziati di fantasia, create nei dintorni della Casaleggio o del Cremlino, e si va avanti piangendo e fottendo all'infinito.

    Report

    Rispondi

Servizi